Serie A2 – Il quarto tentativo è quello buono: l’Assigeco Piacenza espugna Rieti e ottiene il primo successo on the road

assigeco piacenza

Il riscatto è servito per l’Assigeco Piacenza, che dopo un primo tempo difficile espugna Rieti grazie a un parziale di 21-37 nella seconda metà di gara, tornando al successo dopo due ko consecutivi ma soprattutto trovando il primo sorriso lontano dal PalaBanca. Mattatore della serata è senza dubbio Kameron McGusty, che chiude con 21 punti e 7 rimbalzi, ma da sottolineare sono anche le prestazioni dei tuttofare Skeens (8 punti, 10 rimbalzi e 6 assist) e capitan Sabatini (9 punti, 5 rimbalzi, 7 assist), sempre più pedine fondamentali nello scacchiere di coach Salieri.

blank

Primo periodo

Inizio di partita tutto favorevole ai padroni di casa, che piazzano subito un parziale di 9-0 nel tentativo di spezzare le gambe a Piacenza, che ha bisogno di tre minuti di gioco per sbloccarsi con la conclusione vincente di Skeens su assist di Sabatini. McGusty cerca di riavvicinare i suoi mettendosi in proprio, ma un’altra disattenzione difensiva costa caro agli uomini di coach Salieri: ne approfitta Maglietti, che appoggia due punti comodi per il nuovo +7 (13-6 al 7’). Due canestri di Pascolo riportano l’Assigeco a un solo possesso di distanza, ma la bomba allo scadere di Del Testa fissa il punteggio sul 16-10.

Secondo periodo

Cesana si sblocca subito con una bomba, prima di un nuovo parziale di 6-0 targato Ruben Zugno che costringe coach Stefano Salieri al timeout. La pausa porta i suoi frutti: cinque punti in fila di Miaschi riportano l’Assigeco sul -4 (24-20 al 15’) prima della risposta di Rieti che, ancora con Del Testa e un Tucker dominante nel pitturato, respinge indietro i biancorossoblu, non in grado di pareggiare l’energia a rimbalzo offensivo dei padroni di casa. Il palleggio arresto e tiro di Maglietti e la penetrazione di Sabatini chiudono i primi venti minuti di gioco sul punteggio di 37-29.

Terzo periodo

Pronti via Pascolo appoggia al tabellone due punti facili, prima di un canestro da capogiro di Maglietti che manda in visibilio il PalaSojourner. Dopo un paio di minuti dove entrambe le squadre faticano a segnare, è tempo dello show di McGusty: la guardia biancorossoblu segna sei punti consecutivi, intervallati dal canestro di un infallibile Del Testa da oltre l’arco, e Piacenza, grazie a due giochi da tre punti vincenti di Miaschi e di un sempre più decisivo McGusty, riesce a mettere il naso avanti per la prima volta nell’incontro (43-44 al 27’). Rieti però non demorde, e con l’arcobaleno di Tucker e il coast to coast di Timperi si riporta in vantaggio, con la terza frazione che si conclude 47-46.

blank

Quarto periodo

McGusty riprende da dove aveva lasciato mandando a bersaglio due tiri liberi, al quale risponde subito Nonkovic, che sigla i primi due della sua serata prima di un pesante blackout dell’attacco reatino: ne approfitta Piacenza, che vola sul + 8 con tre bombe consecutive di capitan Sabatini e Cesana (50-58 al 34’), con i padroni di casa che accusano un evidente calo fisico e non riescono più a trovare la via del canestro se non a cronometro fermo. Il canestro di Pascolo su un cioccolatino di Skeens in versione assistman mette la parola fine alla partita (54-66 al 38’), con l’Assigeco che dopo tre ko consecutivi ottiene la prima vittoria stagionale “on the road” per 58-66.

Kienergia Rieti – Assigeco Piacenza 58-66

(16-10; 21-19; 10-17; 11-20)

Kienergia Rieti: Maglietti 8, Zugno 7, Timperi 7, Tortù 2, Tucker 19, Del Testa 9, Nonkovic 4, Rotondo 2, Marchiaro. Ne: Bonacini, Godwin, Roversi. Allenatore: Gabriele Ceccarelli

Assigeco Piacenza: Sabatini 9, McGusty 21, Querci, Pascolo 10, Skeens 8, Miaschi 9, Cesana 9, Gajic, Varaschin. Ne: Soviero, Gherardini, Franceschi. Allenatore: Stefano Salieri

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank