Piacenza, a Bolzano i biancorossi sfidano il Sudtirol nel primo match del dopo-Cacia

Sudtirol - Piacenza

Il Piacenza si prepara ad un esame che vale ben più dei canonici tre punti: la partita di domenica pomeriggio con il Sudtirol, infatti, potrebbe permettere alla formazione di Arnaldo Franzini di avvicinarsi al terzo posto, obiettivo assolutamente raggiungibile dai biancorossi. La vittoria ottenuta ai danni del fanalino di coda Rimini la scorsa settima ha restituito il buon umore agli emiliani (leggi qui). Le reti, di pregevole fattura, di Paponi, sempre più goleador della squadra, Corradi e Della Latta hanno dimostrato, una volta di più, della qualità in dote alla formazione nostrana.

blank

Radio Sound blank blank blank

Segui SUDTIROL – PIACENZA (fischio d’inizio domenica 15 dicembre, ore 15:00) su RADIO SOUND con STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino a 360°

Il Piacenza Calcio cerca il risultato per avvicinare la parte alta della classifica…

Gli altoatesini hanno 4 punti in più dei biancorossi ed occupano la quinta posizione, ma la classifica rimane cortissima: il Padova, attualmente terzo, ha solo un punto in più del Sudtirol stesso. Per il Piacenza sarà una sfida dal coefficiente di difficoltà sicuramente differente rispetto all’ultima gara ma, allo stesso tempo, un’altra grande occasione da cogliere al volo.

Il 5-3-2 sembra dare più garanzie

Dal punto di vista tattico il 4-4-2 non ha prodotto i risultati sperati: la squadra è parsa troppo vulnerabile sulle fasce, quando poi il tecnico di Vernasca ha messo mano alla struttura di gioco riposizionando le sue pedine nello schema orma oliato il Piacenza ha corso molti meno rischi e, soprattutto, ha trovato le reti per risolvere la gara con il Rimini.

L’addio di Cacia e le problematiche in attacco…

Un triste epilogo quello dell’ormai ex attaccante biancorosso. All’arrivo in pompa magna nel mercato estivo non sono seguiti i risultati. La risoluzione consensuale del contratto (leggi qui) lascia aperti molti interrogativi sull’attacco. Paponi rimane punto fermo, e non potrebbe essere altrimenti, essendo il capocannoniere del campionato. Ma chi può giocare al suo fianco? Sylla è un ottimo interprete, ma al momento non ha nelle gambe la costanza nei 90’. Della Latta può essere impiegato in quella situazione solo in casi di emergenza, trattandosi di un centrocampista, adattato a difensore centrale. Sestu rende molto meglio nel suo ruolo naturale, ossia quello di ala, benché all’occorrenza possa essere utilizzato anche in questo ruolo. A questo punto sarà indispensabile un colpo nel mercato di riparazione, ma fino ad allora il tecnico del Piacenza Calcio dovrà far quadrare i conti con l’organico a sua disposizione.

Sudtirol: un habitué della C

Il Sudtirol negli ultimi anni ha ottenuto risultati importanti nella categoria: negli ultimi 10 campionati, sotto la presidenza di Walter Baumgartner la squadra ha sempre militato in Lega Pro. Più in generale gli altoatesini, il cui stemma evoca per colori quello del Bayern Monaco, hanno un lungo trascorso nella terza serie dei professionisti.
Due anni fa il Sudtirol ha persino sfiorato la promozione in B, prima raggiungendo il secondo posto in campionato, quindi venendo eliminata in semifinale ai playoff.
L’anno scorso ha chiuso al sesto posto e, per quel che concerne la stagione in corso, la squadra allenata da Stefano Vecchi ha un buon ruolino di marcia, caratterizzato da 11 successi.

Piacenza Calcio, occhio a quei due…

I bolzanini pareggiano pochissimo: solo due segni x dall’inizio della stagione. Il punto di forza di questa formazione è la fase realizzativa: attenzione a Morosini (che per altro di mestiere fa il centrocampista) autore di 9 centri e secondo nella classifica dei capocannonieri dietro a Paponi; solo un gol in meno per l’attaccante Mazzocchi.
Dopo due sconfitte di misura con Triestina e Padova i Rot Weiss sono tornati a sorridere in quel di Ravenna domenica scorsa.

Sudtirol – Piacenza, La probabile formazione (5-3-2)

Del Favero, Zappella, Della Latta, Milesi, Pergreffi, Imperiale,  Nicco, Marotta, Corradi, Sestu, Paponi

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank