TNT e Si Cobas, accordo raggiunto in prefettura: sciolto il picchetto. Il sindacato: “Nessun posto di lavoro sarà toccato”

Si è tenuto in Prefettura un incontro di mediazione tra i coordinatori nazionale e provinciale del sindacato Si Cobas e i rappresentanti dell’aziende Lintel e Alba.

blank

Al tavolo hanno partecipato il questore, il rappresentante dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Piacenza e un rappresentante del Gruppo FedEx – TNT.

Il prefetto ha aperto i lavori invitando le parti a stemperare il clima di tensione venutosi a creare nelle ultime settimane; il tutto “auspicando una mediazione tra le rispettive posizioni e richiamando fortemente al rispetto delle regole”.

Dopo un articolato confronto tra le parti la mediazione si è favorevolmente conclusa con la sottoscrizione di un accordo tra le parti. Parti rappresentate da Lintel, Alba e Si Cobas). A quel punto, dunque, l’organizzazione sindacale si è impegnata a rimuovere ogni forma di protesta in atto.

Si Cobas: “Vittoria”

“Dopo 13 giorni di blocco i facchini piegano FedEx-TNT! Il magazzino rimane aperto e nessun posto di lavoro, ne dei facchini ne dei driver esterni che la CGIL aveva inutilmente cercato di aizzare contro gli scioperanti, sarà toccato! Non solo: anche consistenti miglioramenti economici”.

“Questa vicenda dimostra una volta di più che SOLO LA LOTTA PAGA! Che lottare non è inutile, che solo chi non china la testa può difendere il proprio futuro… un messaggio potentissimo ai lavoratori italiani su cui si sta per abbattere la mannaia di Draghi, ma anche alla città di Piacenza, troppo spesso incapace di reagire alle brutture e alle umiliazioni a cui la mala politica la sottopone… Unirsi, e non dividersi, lottare, e non acccettare supinamente! Tutti i piacentini devono tanto alla generosità e al coraggio dei facchini del S. I. Cobas, che sia da monito per il futuro!”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank