Tutela della fauna ittica alla diga Boschi, incontro in prefettura

Tutela della fauna ittica alla diga Boschi. Si è tenuta in prefettura una riunione coordinata dal Capo di Gabinetto Patrizia Savarese, in merito alle preoccupazioni espresse da Legambiente e altre associazioni ambientaliste. Preoccupazioni in merito alla tutela della fauna ittica e di pesca sportiva con riguardo ai prossimi lavori di svaso che interesseranno la Diga di Boschi.

Hanno preso parte all’incontro i rappresentanti di Enel Green Power, quale gestore della diga Boschi, di Enel Italia, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Ma anche del comune di Piacenza, del comune di Rivergaro, dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile. Oltre ovviamente a Legambiente Piacenza, UNPEM e ARCI Pesca Piacenza.

Dopo gli interventi del dott. Binelli di Legambiente, del dott. Bianchini dell’UNPEM e del dott. Taverna dell’Arci Pesca, l’ing. Delsanto di Enel Green Power ha riferito le informazioni amministrative e tecniche. Informazioni già emerse nell’ambito della conferenza di servizi per l’approvazione del Piano operativo di Svaso della Diga di Boschi.

Al contempo, ha rappresentato, puntualmente, tutte le attività preventive ipotizzate da Enel. Attività tese ad evitare che possano esservi dei danni all’ecosistema naturale come da preoccupazioni delle associazioni ambientaliste.

Il rappresentante dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha precisato, altresì, che entro fine mese ci sarà la terza e conclusiva riunione della conferenza dei servizi. Conferenza nella quale il rappresentante di ARPAE si è fatta portavoce, tra l’altro, delle preoccupazioni in tema ambientale.

I rappresentanti di Legambiente Piacenza, di UNPEM e di ARCI Pesca Piacenza ringraziando la Prefettura per il tavolo informativo convocato e delle risposte ivi emerse, si riservano ogni diversa valutazione alla luce del verbale conclusivo della conferenza di servizi.