Us Fiorenzuola academy, Mino Lucci: “Sarò l’allenatore degli allenatori” – AUDIO

mino lucci, us fiorenzuola

L’ Us Fiorenzuola ha presentato Mino Lucci come nuovo responsabile tecnico dell’academy. Una scelta che va a confermare tutte le volontà di crescita della società presieduta da Luigi Pinalli

blank

Che l’Us Fiorenzuola avesse obiettivi importanti lo avevamo notato da tempo, ma con la firma di Mino Lucci c’è una netta accelerata sotto il profilo giovanile. L’ex capitano del Piacenza è ufficialmente il nuovo responsabile tecnico dell’academy rossonera.

Un ruolo da coordinatore generale dovrà perseguire il miglioramento del settore giovanile, dalla scuola calcio fino alla formazione Juniores.

Conosciamo benissimo le qualità di Mino e contiamo sul far crescere il nostro settore giovanileha esordito il presidente Pinalli.
Si metterà all’opera da subito con tutti gli allenatori dell’academy perché il compito non è facile. La firma è stata molto semplice perché in società eravamo tutti d’accordo: speriamo che rimanga 10 anni”.

Le parole di Mino Lucci, durante la conferenza ufficiale

“Sono contento di essere qui. La scelta è stata dettata dalla conoscenza delle persone e dalla voglia di lavorare in un società seria. Questa è l’occasione giusta per me. Il mio compito sarà principalmente tecnico, gestendo gli istruttori dalla Juniores alla scuola calcio.
Dobbiamo lavorare per la crescita individuale dei bambini e portarli più in alto possibile.

blank

Gli obiettivi?

“Partire da un livello ed arrivare allo step successivo con un lavoro specifico. Mi dovrò confrontare con Tabbiani e Bernardi per l’inserimento di ragazzi in prima squadra ma l’obiettivo rimane quello, insieme al miglioramento individuale. I risultati si vedranno nel tempo.

Quando vado in un posto, la mia idea è di rimanerci per sempre. Da lunedì comincerò a lavorare ed imposterò un sistema duraturo nel tempo”.

Le sfide future

“La sfida dev’essere giornaliera, ma a Fiorenzuola c’è tutto per lavorare bene. La società è seria e solida, ed abbiamo un buon livello di strutture. Si stanno aggiungendo ulteriori campi, per cui vediamo il livello medio ed iniziamo a lavorare. Dobbiamo alzare l’asticella per fare dei passi in avanti”.

E’ possibile creare un’uniformità della proposta di gioco?

“Si può proporre soprattutto nella Juniores. Per il resto del settore ci si deve arrivare con il tempo, perché prima di tutto i ragazzini devono imparare a giocare a calcio”.

Come chiosa, un messaggio importante

“I genitori dovranno fare 10 passi indietro perché non si accetteranno intromissioni tecniche. Il responsabile sono io, mentre gli allenatori sono responsabili delle scelte tecniche. Dove ci sono io, i genitori non parlano tecnicamente con l’allenatore. Se vorranno spiegazioni, ci sarò io”.

Come dice Giovanni Pighi, vicepresidente rossonero

“Dopo il grande Piacenza, il punto di riferimento è il Fiorenzuola”.

Di seguito le parole di Mino Lucci in conferenza stampa

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank