Al via a palazzo Gotico l’innovativa mostra “Egitto svelato”: il visitatore potrà assistere in diretta alle operazioni di restauro – FOTO

Splendidi sarcofagi egizi antichi di 3000 anni. Un’innovativa esperienza di coinvolgimento del pubblico. Queste sono le carte che il progetto gioca per vincere la sfida della nuova domanda culturale. E queste sono le carte vincenti della mostra “Egitto svelato”, ufficialmente inaugurata a palazzo Gotico.

Gli ultimi anni hanno segnato un’evoluzione molto chiara nel settore museale: i Musei (e le mostre) stanno facendo di tutto per lasciarsi alle spalle l’immagine di semplici contenitori di opere e reperti e mirano a trasformarsi in ambienti dinamici che raccontano storie e forniscono esperienze, in continua relazione con il territorio e i visitatori. Il fruitore contemporaneo infatti non si accontenta più solo di “imparare qualcosa”, ma si aspetta di essere coinvolto, emozionato e chiamato a giocare un ruolo attivo e interattivo nel corso della sua visita.

Le istituzioni culturali sono dunque impegnate in una prova non semplice: conquistare il pubblico con nuove modalità, senza snaturare la propria missione culturale. Il progetto qui proposto mira a rispondere alla sfida attraverso elementi davvero rari ed innovativi nel panorama culturale italiano:

  • un evento realmente esperienziale, basato sulla materialità dei reperti
  • il vero “core business” delle istituzioni museali – e non semplicemente su realtà virtuale ed espedienti digitali
  • un dialogo diretto tra visitatori e operatori, che si fa relazione
  • una prospettiva totalmente inedita su reperti archeologici di grande fascino
  • contenuti culturali di alta complessità e valore scientifico, resi accattivanti ed accessibili veramente a tutti

L’esposizione piacentina sarà un evento unico nell’ambito delle mostre sull’Antico Egitto in quanto consentirà al visitatore di poter vedere e conoscere il reperto in una maniera capillare, attraverso un processo di diagnostica e conservazione eseguito in diretta. In ogni mostra il visitatore vede il reperto attraverso una vetrina e ne conosce le caratteristiche per mezzo una semplice didascalia. Nella mostra di Piacenza il visitatore “entra” in quella vetrina e lo fa accompagnato da un esperto del settore.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank