Albinoleffe – Piacenza, il posticipo sarà un’altra partita “sporca”

Albinoleffe - Piacenza

Dopo le belle prove con Pro Vercelli, Renate e Fiorenzuola il Piacenza di Scazzola ha rallentato il suo cammino. In campionato i biancorossi hanno rimediato una sconfitta senza repliche al “Garilli” contro la corazzata Padova (Leggi qui). Le cose non sono andate meglio in Coppa Italia, vista l’eliminazione degli emiliani per mano dell’Andria in una partita in cui i piacentini non sono praticamente mai stati pericolosi (leggi qui)

blank

Ascolta ALBINOLEFFE – PIACENZA SU RADIO SOUND ALLE 14.30 DI LUNEDÌ POMERIGGIO

Scazzola, tra la delusione di Coppa e le speranze per il campionato: “Contro l’Albinoleffe (eliminata dalla coppa proprio come i biancorossi, ndr) mi aspetto un’altra partita sporca”

“Con l’Andria – incalza Scazzola – è stata una partita sporca, decisa da un gol in fuorigioco. Dovevamo fare meglio sulle seconde palle. Ora testa all’Abinoleffe: sarà una gara molto complicata. Chiaramente è un avversario completamente diverso rispetto al Padova, ma è una formazione che dispone di ottimi elementi e che lo scorso anno ha fatto un ottimo campionato. Sarà una gara in cui non potremo fraseggiare e giocare palla a terra, ma mi aspetto una partita molto fisica”.

Cesarini ancora fuori, un’assenza che si sente

Il fantasista biancorosso sarà lontano dal campo per altre 5 settimane, un’eternità per il Piacenza che avrebbe bisogno come l’ossigeno delle invenzioni del Mago che spesso e volentieri hanno acceso la luce in questa stagione. Una lesione alla giunzione mio-tendinea del bicipite femorale però non renderà possibile il suo impiego in questo lasso di tempo (leggi qui). Una bella “tegola” per mister Scazzola in un momento in cui la squadra non brilla proprio nella sua fase offensiva.

Albinoleffe, un percorso altalenante

Dall’altro lato della medaglia l’Albinoleffe viaggia sicura al sesto posto, ma al percorso dei lombardi finora è mancata la parola continuità. Tra una partenza lanciata con un mese senza conoscere la parola sconfitta e un periodo nero con 5 KO in 7 partite, la squadra di Marcolini è particolarmente ondivaga. Da qualche settimana a questa parte i Seriani sembrano essersi un minimo ritrovati (2 pareggi e una vittoria nelle ultime 3), ma questi continui strappi non aiutano la stabilità.

Il turno di campionato

Sabato 27 novembre, ore 17:30
FeralpiSalò – Pergolettese

Domenica 28 novembre, ore 17:30
Fiorenzuola – Legnago
Juventus U23 – Virtus Verona
Lecco – Sudtirol
Mantova – Renate
Padova – Pro Vercelli
Pro Sesto – Trento
Seregno – Giana Erminio
Triestina – Pro Patria

Lunedì 29 novembre, ore 14:30
Albinoleffe – Piacenza

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank