Barbieri, il bilancio di un anno difficile: “Il Comune non si è mai fermato, investimenti massicci per guardare al futuro” – AUDIO e VIDEO

“Per noi piacentini il 2020 sarebbe dovuto essere un anno fantastico, un anno in cui raccogliere i frutti di lavori intrapresi nei mesi precedenti: avremmo partecipato all’anno della Cultura che avrebbe visto la nostra città tra i protagonisti, senza contare il protocollo della Logistica con Liguria, Lombardia e Piemonte che abbiamo sottoscritto a gennaio”. Lo ha detto il sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, nell’incontro con la stampa di fine anno.

I traguardi raggiunti

Radio Sound blank blank blank blank

Un anno che ha costretto l’amministrazione a sospendere progetti e congelare iniziative. Altri risultati importanti sono però arrivati: “Prima tra tutti la Facoltà di Medicina in lingua inglese che sarà inaugurata nel settembre 2021. Un’occasione importante per il nostro territorio”, spiega il primo cittadino. “Abbiamo investito molto sulla cultura, sulla ricerca e sui giovani. E’ il segno della nostra volontà di ripartire”.

“Questa emergenza ci ha spinto a fare squadra, un lavoro svolto insieme alle categorie, alla Regione, ai ministeri. Al Comune di Piacenza sono arrivati 6,3 milioni di euro di fondi Covid nazionali, in occasione della visita del ministro Speranza abbiamo portato a casa 20 milioni di euro per potenziare la Sanità piacentina, un piano di investimenti di 3,3 milioni di euro per la ricostruzione, 10 milioni di euro per il nuovo ospedale”.

“Per la riduzione della TARI sulle utenze non domestiche abbiamo investito 3,2 milioni di euro, 350 mila euro per i bandi della Camera di Commercio finalizzati alla ripresa del tessuto economico, 1 milione per il progetto “Insieme Piacenza”: 200 mila euro per l’emergenza, 400 mila euro per il microcredito per le famiglie e le aziende, 400 mila euro per il progetto Start Up. Numeri che indicano come stiamo investendo sul futuro e sui giovani”.

Scuola e Covid

“Abbiamo investito 400 mila euro per adeguare le scuole in materia di emergenza Covid, abbiamo distribuito 410 mila euro anche alle scuole paritarie per impedire che le rette aumentassero vertiginosamente. Abbiamo devoluto 100 mila euro al sostegno del sistema alberghiero, un progetto studiato con l’obiettivo di creare un vantaggio per tutta Piacenza. 60 mila euro per le guide turistiche, 100 mila euro per le società sportive, contributi per affitti e rette delle scuole”.

“Tengo a sottolineare che si tratta di una serie davvero massiccia di interventi, con numeri significativi. Tutto quello che potevamo mettere a disposizione lo abbiamo messo a disposizione, unendo fondi provenienti da terzi alle risorse in nostro possesso. Il tutto per cercare di superare questa fase in termini propositivi, per riuscire a ripartire. Questo ci ha consentito di concentrarci anche su altre opere pubbliche: oltre 60 interventi su strade e marciapiedi; abbiamo in cantiere un progetto da 1,5 milioni di euro per la riqualificazione dei campi gioco; illuminazione pubblica. Poi abbiamo i grandi temi. Oltre al bando periferie con la riqualificazione del comparto nord-est, abbiamo in programma un protocollo tra Comune e Provincia per l’ex Laboratorio Pontieri: l’obiettivo è creare un vero e proprio campus scolastico”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank