Gas Sales Piacenza: i biancorossi vanno in vantaggio ma poi cedono alla Sir Safety Perugia

Gas Sales Piacenza

Ci prova la Gas Sales Piacenza, si porta in vantaggio con Perugia al termine di un ottimo primo set, poi i biancorossi cedono di fronte a una Sir Safety che trova in Leon (18 punti) e Hoogendoorn i propri punti di forza. A Piacenza non bastano i 16 palloni messi a tabellino da Kooy e i 13 del suo omologo Berger.

blank

Radio Sound blank blank blank

In casa della capolista, reduce da tredici successi consecutivi in Superlega, la partenza è tutta biancorossa; l’avvio è quello giusto e la formazione di Gardini lo dimostra volando immediatamente 5-0. Heynen in pochi scambi deve utilizzare entrambi i time out a disposizione, ma sono sempre gli ospiti a dettare il ritmo, con un muro attentissimo che ferma Lanza per l’11-6. Ovvio che non possa essere così semplice, gli ospiti risalgono ma non riescono mai a mettere la freccia perché Piacenza li ricaccia indietro. Berger firma il 22-17, nel finale è Kooy a trovare il guizzo decisivo che permette ai biancorossi di cambiare campo avanti 1-0.

Si parte ancora nel segno della Gas Sales, ma per la prima volta Perugia mette la testa avanti con il muro di Leon: 5-4. Adesso i padroni di casa alzano il ritmo, ma i biancorossi rimangono a lungo attaccati agli avversari almeno fino a quando il solito Leon firma il break che vale il 15-12 e prende per mano i suoi accompagnandoli fino all’1-1.

La Gas Sales non vuole arrendersi e riparte ancora più decisa di prima, come conferma il vantaggio di 10-7 nel terzo set. Nel frattempo Perugia sostituisce Atanasijevic con Hoogendoorn e proprio lo schiacciatore olandese si rivelerà una delle armi vincenti di Heynen. La frazione rimane in bilico fino a metà, poi il muro degli umbri permette di scavare un mini break che Piacenza riduce fino al 19-21 di Nelli ma non riesce mai ad annullare.

A questo punto il morale dei padroni di casa sale, quello degli ospiti invece scende a livelli di guardia. C’è tempo per un cartellino rosso subito da Heynen per proteste, ma gli umbri dal vantaggio 10-7 si portano fino al 17-11 che di fatto chiude la gara consegnando il 3-1 a Perugia.

Adesso la Gas Sales è attesa da due settimane di riposo; la formazione biancorossa tornerà in campo il primo marzo in casa di Padova.

Maximiliano Cavanna: “Abbiamo avuto un bell’approccio, un bell’atteggiamento di squadra che ci ha permesso di iniziare al meglio il match. Poi loro sono una squadra forte, sono usciti fuori e ci hanno messo in difficoltà. È difficile portare via punti da questo palazzetto e con questo tifo. Credo che comunque questa prova ci serva per guardare con fiducia alle prossime partite dove ci giocheremo le nostre carte per arrivare ai playoff ”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA-GAS SALES PIACENZA 3-1 (23-25, 25-18, 25-22, 25-14)

Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 0, Leon Venero 18, Podrascanin 10, Atanasijevic 6, Lanza 10, Russo 12, Biglino (L), Zhukouski 2, Colaci (L), Taht 0, Ricci 0, Hoogendoorn 10. N.E. Plotnytskyi, Piccinelli. All. Heynen

Gas Sales Piacenza: Cavanna 0, Berger 13, Krsmanovic 8, Nelli 9, Kooy 16, Stankovic 8, Fanuli (L), Paris 0, Scanferla (L), Fei 0, Botto 1. N.E. Tondo, Pistolesi, Copelli. All. Gardini

ARBITRI: Puecher, Zanussi

NOTE – durata set: 31′, 25′, 31′, 21′; tot: 108′.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank