Addio al partigiano Giuseppe Fumi, il sindaco Tarasconi: “Un cittadino che ha onorato gli ideali di libertà e democrazia”

Piacenza 24 WhatsApp

Era caduto in casa alcuni giorni fa, un trauma che è risultato fatale per Giuseppe “Pino” Fumi, figura storica della resistenza piacentina, partigiano e in tempi più recenti ristoratore. Fumi aveva 98 anni.

blank

“Con la scomparsa di Pino Fumi, Piacenza piange la perdita di un concittadino che ha onorato, per tutta la vita, gli ideali della libertà e della democrazia, i valori fondanti della Costituzione che ha contribuito in prima persona, con il suo coraggio di giovane partigiano, a costruire, difendendone i principi attraverso l’impegno civile, educativo e la grande umanità di cui è sempre stato testimone”.

“Oggi più che mai ricordo l’onore e l’emozione di ritrovarlo in piazza Cavalli lo scorso 25 aprile e l’abbraccio con l’onorevole Maria Pia Garavaglia, simbolo dell’omaggio e della riconoscenza di un Paese intero a quei ragazzi di allora, che non esitarono a rischiare tutto ciò che avevano di più caro nel nome del bene comune, di cui sono stati custodi generosi ed esemplari per le generazioni a venire”.

Radio Sound
blank blank