Immigrazione a Gropparello, vertice in prefettura: “Problemi già nel 2018, al via i controlli”

Prefettura di Piacenza

Immigrazione e tensioni a Gropparello, la vicenda approda in prefettura. Il capo di Gabinetto, Patrizia Savarese, ha coordinato una riunione, in videoconferenza, per approfondire la situazione venutasi a creare nell’immobile di Via Ettore Rosso a Gropparello.

blank

Alla riunione erano presenti il sindaco di Gropparello, Ghittoni; il Comandante provinciale dei Carabinieri, Savo; il Comandante della Compagnia di Fiorenzuola, Bertoldi; il dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura, Buonomo; presenti anche il Comandante della Polizia locale Valnure Valchero, dott. Giovannini e il dott. Bergonzoni dell’ASL di Piacenza.

Savarese durante l’incontro ha sottolineato che non si tratta di un centro di accoglienza straordinario per richiedenti asilo e che nemmeno in passato risulta abbia avuto questa finalità d’uso. Da quanto noto, è un immobile composto da più appartamenti, locato a cittadini stranieri.

Ghittoni: “Problemi già nel 2018”

Il sindaco Ghittoni ha rappresentato che la situazione creatasi nell’immobile di via Rosso non è certo nuova; già nel novembre del 2018 ha interessato, per gli aspetti di competenza, la Polizia locale e la stazione dei Carabinieri di Gropparello. Infatti alcuni degli stranieri residenti e i loro ospiti si sono nel tempo contraddistinti per atteggiamenti e comportamenti che hanno suscitato un certo allarme sociale nella comunità di Gropparello.

Nel maggio del 2020, Ghittoni ha riportato il tema nuovamente all’attenzione delle Forze dell’Ordine e della Prefettura al fine di individuare soluzioni utili.

Le interlocuzioni con le varie autorità ed istituzioni locali sono quindi partite in quel momento. Il primo cittadino ringrazia la Prefettura di aver convocato la riunione odierna, già ipotizzata dallo scorso 8 luglio, per tutti gli approfondimenti del caso, ben consapevole della complessità della questione.

Durante l’incontro si sono decise alcune azioni concrete di verifica e controllo che vedranno il Comune, in primis, interessare il proprietario dell’immobile. Azioni anche per sensibilizzare gli inquilini ad atteggiamenti più consoni e rispettosi dell’intera comunità.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank