L’anarchica Natascia Savio alle Novate, manifestazione e tensione davanti al carcere

L’anarchica Natascia Savio alle Novate, manifestazione e tensione davanti al carcere. I militanti, circa una ventina, si sono dati infatti appuntamento davanti al penitenziario delle Novate per chiedere la liberazione di Natascia Savio.

Si tratta della 35enne arrestata vicino a Bordeaux nell’ambito dell’inchiesta sull’invio di buste esplosive a due pubblici ministeri della procura di Torino. Le forze dell’ordine hanno estradato la donna in Italia e quindi trasferita prima nel carcere di Rebibbia poi a Piacenza. La donna, 35 anni, è un’attivista anarchica torinese.

Sul posto sono dunque intervenuti polizia, carabinieri e guardia di finanza. Si sono registrati alcuni momenti di tensione, fortunatamente non culminati in episodi di violenza.