Minaccia e aggredisce un altro ospite della comunità, arrestato

Minaccia e aggredisce operatore di una comunità, arrestato. Protagonista un 23enne di origini albanesi, Ruba due cellulari ai colleghi, Tentato furto a Gragnano

Minaccia e aggredisce un altro ospite della comunità in cui si trova, arrestato. Protagonista un 23enne di origini albanesi. I reati contestati sono quelli di lesioni personali e minaccia. Il giovane era già agli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica della Valnure per rapina. Per futili motivi ha aggredito un altro ospite della struttura colpendolo al viso con schiaffi, cagionandogli lesioni personali guaribili in tre giorni, minacciandolo di morte.

Gli accertamenti condotti dai Carabinieri della Stazione di Ponte dell’Olio, intervenuti in seguito all’evento, hanno portato il tribunale di Bologna ad emettere la misura nei confronti del giovane responsabile, disponendone la custodia in carcere.

L’associazione “La Ricerca onlus”, che gestisce la struttura “La Vela” di Justiano di Vigolzone, precisa che il fatto risale a circa un mese fa, che si è trattato di un diverbio tra due ospiti e che nessun operatore è rimasto coinvolto. Uno dei due ha scelto di lasciare la comunità. All’altro, 23 anni, che stava scontando gli arresti domiciliari presso “La Vela”, è stata revocata due giorni fa la misura ed è stato portato in carcere.