Natale ad Arte, il 4 dicembre laboratorio didattico sulla storia del Presepe e “Vesperali di musica e parole”

Natale ad Arte, il 4 dicembre laboratorio didattico sulla storia del Presepe e "Vesperali di musica e parole"

Nell’ambito della rassegna culturale Natale ad Arte, la Cattedrale, il Museo Kronos e CoolTour s.c. hanno predisposto e attivato un laboratorio didattico dedicato ai bambini dai 5 agli 11 anni per domenica 4 dicembre 2022 dal titolo «La storia del Presepe» che si terrà alle ore 15:30 presso l’aula didattica del Salone polifunzionale della Cattedrale (ingresso presso il Museo Kronos, via Prevostura n. 7).

Partendo da alcune immagini presenti nel Museo Kronos, andiamo alla scoperta di tutti i segreti del presepe. Come nasce? Perché? E come si è evoluto nel tempo? Scoprendolo insieme, realizziamo un originale e semplice presepe da regalare o appendere nelle nostre case in questo periodo di Natale. 

La partecipazione è a pagamento, l’iscrizione è obbligatoria e i posti limitati.

Per informazioni e prenotazioni: 331 4606435 | cattedralepiacenza@gmail.com

«VESPERALI DI MUSICA E DI PAROLE»

Nell’ambito della rassegna culturale Natale ad Arte, un nuovo progetto – nato da un’idea del M° Federico Perotti e dalla collaborazione con il Museo Kronos e gli Uffici Diocesani – prende forma. 

A partire da domenica 27 novembre 2022, i vespri saranno preceduti da un momento di cultura e di riflessione: i VESPERALI. Tre incontri in cui la musica d’organo si intreccia con la narrazione di vissuti di artisti o di importanti personaggi della storia locale o internazionale. Tre spunti di riflessione, tre momenti musicali. 

In questa edizione si alterneranno gli interventi dello scultore Mario Branca, del mezzosoprano Anna Maria Chiuri e del professor Alberto Gromi, intervistati dalla giornalista Barbara Tondini con i commenti musicali dell’organista titolare della Cattedrale M° Federico Perotti e del M° Enrico Viccardi.

L’appuntamento è per domenica 4 dicembre 2022 con la secondo ospite,il mezzosoprano Anna Maria Chiuri

Anna Maria Chiuri si diploma al Conservatorio di Parma e si perfeziona con il tenore Franco Corelli. Tra i suoi successi più recenti ricordiamo le opere verdiane: Aida all’Opera Royal di Wallonie di Liegi e al Teatro Regio di Torino con la direzione di Gianandrea Noseda; Messa da Requiem all’Auditorium di Milano con La Verdi e Jader Bignamini; Don Carlo a Torino, alla Scala di Milano con la direzione di Fabio Luisi, ripreso anche a Tokyo; Ulrica in Un Ballo in maschera a Liegi e all’NCPA di Pechino; Il Trovatore alla Fenice di Venezia e La Forza del destino allo Sferisterio di Macerata. Canta in Suor Angelica a Torino e Firenze e nel Trittico di Puccini a Milano con la direzione di Riccardo Chailly in cui intepreta i ruoli di Frugola, Zia Principessa e Zita; in Elektra e Salome di Strauss (premio Abbiati 2012, diretta da Niksa Bareza) al Teatro Comunale di Bolzano; interpreta Herodias in Salome nella nuova produzione al Salzburger Festspiele sotto la direzione di Franz Weiser-Möst e per il suo debutto al Teatro Bol’šoj di Mosca. Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 2017 con Norma di Bellini nei panni di Adalgisa e torna nel 2018 come Herodias in Salome. Debutta all’Arena di Verona nel 2017 come Amneris, ruolo che riprende per il Festival 2019; nel 2020 partecipa al primo concerto del Festival d’Estate; nel 2021 interpreta Amneris in Aida in forma di concerto con Riccardo Muti e in Aida in forma scenica.Torna nei panni di Amneris anche per il 99° Opera Festival 2022.

Modera: Barbara Tondini

All’organo, il M° Enrico Viccardi con musiche di J. S. Bach, J. Rheinberger, S. Karg-Elert.

Appuntamento in Cattedrale alle ore 16:45

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank