Acconto di 1750 euro per un’auto inesistente, denunciata truffatrice

Paga l’acconto ma è una truffa. Un acconto versato tramite poste pay, dopo il quale però il venditore sparisce nel nulla. Brutta avventura per un giovane piacentino. Il ragazzo si era imbattuto in un annuncio online: una vettura marca Mitsubishi in vendita a un prezzo davvero vantaggioso. Il giovane ha deciso di accettare e si è messo in contatto con il venditore. Quest’ultimo ha chiesto all’acquirente un acconto di 1750 euro, subito pagato tramite poste pay.

Dopo il pagamento il nulla. Nessuna mail, nessuna lettera, nessuna telefonata. A un certo punto il ragazzo ha deciso di avvertire i carabinieri. Subito sono iniziate le indagini che hanno condotto gli inquirenti a una donna di 30 anni, residente a Lucca. Quest’ultima è stata denunciata per truffa.

Leggi anche