Pinuccia Zuffada e la compagnia teatrale Kabukista, doppio appuntamento il 3 e 4 maggio con la rassegna Km0

Pinuccia Zuffada e la compagnia teatrale Kabukista

Pinuccia Zuffada e la compagnia teatrale Kabukista, 3 spettacoli nel fine settimana con la rassegna Km0.

Doppio appuntamento nel fine settimana al Teatro Trieste 34 (Via Trieste 34, Piacenza). In particolare si tratta della rassegna KM 0 dedicata agli artisti piacentini e promossa dall’associazione culturale Kultur Dom. La direzione artistica del cartellone è di Filippo Arcelloni.

Due spettacoli molto diversi fra loro ma accumunati dalla voglia di sorridere e di emozionarsi.

Venerdì 3 maggio alle ore 21.00 Pinuccia Zuffada sarà autrice e interprete di “Tocc e Buccon in Dialëtt”.

Con lo spettacolo “Tocc e Buccon” l’attrice dialettale Giuseppina Zuffada, in arte “Pinuccia”, interpreta alcune delle maschere classiche della piacentinità. Prendendo spunto dai grandi maestri del dialetto, dal Valente Faustini ai più recenti, la rielaborazione della Zuffada ci catapulta nella Piacenza di 70 anni fa, dove l’amore per le piccole cose, il “volersi bene” tra vicini di casa era una cosa normale e i piccoli gesti quotidiani, come spazzare la neve, venivano condivisi con gioia e altruismo.

Un divertente amarcord con l’intento di rammentare; per tornare ad essere come eravamo, persone semplici, che si esprimevano in dialetto, la nostra lingua madre, oggi forse un po’ assopita, ma che la Zuffada sveglierà a suon di risate.

PINUCCIA ha debuttato nella parrocchia di S. Sepolcro a 13 anni e da allora non si è più fermata, interpretando ruoli sempre col piglio irruento e scanzonatamente comico che la contraddistingue. Nelle commedie portate in scena dalle più conosciute compagnie dialettali, ha calcato il palcoscenico con la Filodrammatica di Piacenza, con la Turris, con la compagnia Egidio Carella, fino alla Famiglia Piasinteina con la quale collabora negli ultimi anni.

Per volontà dell’attrice, PARTE DEL RICAVATO DI QUESTO SPETTACOLO VERRÀ DEVOLUTO ALLA CASA DI IRIS.

Sabato 4 maggio, sempre alle ore 21.00, la compagnia teatrale Kabukista presenta “Delitto a villa Alba” tratto dalle opere di Achille Campanile.

Un irresistibile giallo liberamente ispirato alle opere di Achille Campanile in cui niente è come sembra e il gioco degli equivoci si sussegue rendendo le indagini sempre più intricate.

L’ispettore Brown, affiancato dal suo braccio destro Mortimer, cerca inutilmente il bandolo della matassa tra false piste, indizi indecifrabili, testimoni reticenti, triangoli amorosi e personaggi bizzarri in un tourbillon di esilaranti colpi di scena. Chi ha ucciso lo spregiudicato cacciatore di dote? E perché la giovane fidanzatina non si strugge in lacrime? Tra Venanzia e la domestica indiana dall’improbabile accento, la svampita padrona di casa e la zia senza scrupoli, il mistero si infittisce.

Nei panni degli strampalati protagonisti di questo spassoso mistery un gruppo di agguerriti e travolgenti attori che, pur calcando le scene per la prima volta, riescono a rendere giustizia al linguaggio poetico dell’autore, che analizza le molteplici sfaccettature della vita quotidiana e che, utilizzando un linguaggio solo in apparenza popolare, svela il paradosso della società intorno a noi. Regia di Francesco Ghezzi

Info e Prenotazioni

Costo del biglietto: 10 euro. Tel: 329 8521350. Mail: info@acpkd.it