Salumi piacentini, cresce l’interesse delle grandi catene commerciali e il turismo enogastronomico

blank

I Salumi DOP Piacentini per il 2019 vedono sostanzialmente confermato, a livello complessivo, il dato di produzione del 2018. Nel dettaglio, si registra un incremento del Salame Piacentino pari a +9,3%, la sostanziale tenuta della Pancetta -0,7% e un leggero calo della Coppa Piacentina – 9,0%. In pratica, la leggera perdita riscontrata nella produzione della Coppa Piacentina è stata compensata dall’aumento del Salame Piacentino, confermando un livello di produzione stabile e consolidato.

La filiera

blank

Radio Sound blank blank blank

La sostanziale tenuta dei consumi dei prodotti DOP Piacentini, inoltre, si ripercuote positivamente sull’intera filiera fortemente legata al territorio piacentino. La filiera certificata dei salumi piacentini DOP comprende circa 2.000 occupati tra addetti agli allevamenti dei suini, comparto alimentazione e benessere, macellazione, addetti alla produzione, agenti di vendita. Il fatturato del mercato dei 3 salumi DOP Piacentini alla produzione è di circa 30.000.000 di euro sul Mercato italiano. Ad oggi il Consorzio associa 11 imprese tra le più importanti del settore.

Il mercato

Più in generale, il 2019 si caratterizza per confermare il perdurare della difficile situazione di mercato, dovuta anche alle continue allarmanti comunicazioni, e il preoccupante incremento dei costi dei tagli di carne destinati alla produzione delle nostre DOP che in alcuni casi ha rasentato l’80%.

Nonostante questo, la crescente attenzione verso i Salumi piacentini D.O.P., manifestata dalle grandi catene commerciali, dalle gastronomie di qualità, dal comparto della ristorazione e dal turismo enogastronomico, testimonia che l’intenso lavoro svolto in termini di valorizzazione dal Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini sta producendo risultati concreti e duraturi. Questo ha contribuito a fronteggiare e a superare, i difficili momenti scanditi dal perdurare di una difficile e lunghissima congiuntura.

La necessità quindi, da parte del Consorzio, è di intensificare le azioni di informazione al consumatore con particolare attenzione al nostro Paese. Se in questi anni le produzioni dei salumi DOP piacentini hanno tenuto sul piano produttivo, addirittura incrementando il venduto, desta preoccupazione invece la marginalità economica che si è alquanto ridimensionata; questo determina inevitabilmente maggiori difficoltà per gli investimenti sempre più necessari per restare competitivi con il mercato. Ciò nonostante, diverse aziende Associate hanno saputo anche investire nell’ampliamento delle strutture produttive e in nuovi impianti tecnologici.

La produzione

Dal 2000 al 2019, la produzione dei salumi DOP piacentini è notevolmente aumentata: +602% per Coppa Piacentina, + 1001% per Pancetta Piacentina, + 465 % per Salame Piacentino.

I prodotti DOP della salumeria piacentina, Coppa Piacentina, Pancetta Piacentina, Salame Piacentino, occupano una particolare nicchia di mercato all’interno della fascia di consumo medio alta di riferimento. Questi prodotti hanno avuto un bacino di utenza abbastanza ristretto fino a poco tempo addietro; ma oggi troviamo le referenze DOP piacentine in quasi tutte le regioni italiane proprio in funzione anche dell’intensa attività promozionale svolta in questi anni dal Consorzio.

blank

Si deve segnalare il continuo aumento dell’affettato dove nel corso del 2019 si registra un’incidenza percentuale dell’affettato sulla produzione pari a:                

Salame Piacentino DOP               16,00%                            

Coppa piacentina DOP                38,00%                            

Pancetta Piacentina DOP            40,00%

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank