Seconda di regular season: l’Assigeco Piacenza on the road a Biella

assigeco piacenza

Con l’animo diviso fra le ragioni del cuore e il desiderio della prima vittoria stagionale, archiviato l’esordio in chiaroscuro con Udine, l’UCC Assigeco Piacenza, ancora senza Carr, si prepara ad affrontare la trasferta di domenica 10 ottobre al “Biella Forum” (palla a due alle 18) con la prospettiva di contendere il successo alla Edilnol allenata da Andrea Zanchi, il coach che ha inciso pagine di storia esaltanti sulla panca biancorossoblu dal 2012 al 2015 (con il culmine nelle Finals 2014 della DNA Silver) con il ritorno nel campionato 2017/2018.

blank

Il punto su Biella

Con l’ex Luca Infante (all’Assigeco dal 2016 al 2018) e il neoarrivato Kenny Hasbrouk (in biancorossoblu nel 2016/17) Biella mette la vitalità sprigionata dalla gioventù del proprio roster come duro ostacolo sul cammino dell’Assigeco.

Le parole di Salieri

“Affrontare una squadra come Biella, brava a giocare in transizione e molto arrembante, fa diventare importante il controllo del ritmo della contesa. Tenere l’equilibrio del gioco e lucidità nelle scelte di gioco, sia in fase difensiva che in attacco, possono essere le chiavi della serata. Biella inserisce Hasbrouk aumentando di parecchio la pericolosità sul perimetro e la qualità dell’azione. Serve avere molta attenzione nel far circolare palla in attacco e una buona presenza a rimbalzo. In questa settimana la squadra ha evidenziato un’ulteriore crescita, allenamento dopo allenamento: il gruppo regala sensazioni positive dimostrando di essere sempre più unito”.

Il tecnico bolognese ha però dubbi sulla costruzione del gioco a causa dei guai fisici di Sabatini e Deri.

Luca Cesana, capitano Assigeco

“Archiviata la gara contro Udine, che ha dimostrato tutte le proprie potenzialità, abbiamo tutti un gran desiderio di rifarci della prestazione non del tutto soddisfacente e provare a mettere tutta la nostra energia sul parquet di Biella puntando a fare il massimo per conquistare un importante successo. Ci siamo preparati con determinazione e concentrazione. Abbiamo un compito piuttosto impegnativo perché Biella è una formazione giovane e decisamente interessante: può sorprendere parecchio in questo campionato”.

A guidare la Edilnol Biella ci sono la saggezza e la bravura di Andrea Zanchi

“Non è una gara come le altre perché affronto una realtà come l’Assigeco che porto nel cuore: ho tanti amici al “Campus” che ritrovo con piacere e parecchi bei ricordi della prima super esperienza che superano quelli meno belli della seconda volta. Giochiamo a inizio stagione, in un momento nel quale, per il tipo di squadra che siamo, pensiamo più a noi stessi che agli avversari. Con l’inserimento di Kenny Hasbrouk ad accompagnare Luca Infante come chioccia di un gruppo davvero “baby”. L’Assigeco ha una struttura di squadra ben definita basata sull’ossatura della passata stagione. Anche se è in avvio di regular season, con difficoltà a dare giudizi definitivi su tutti, la gara è importante per entrambe: in un campionato pieno di “corazzate” contro le quali sbattere, tipo Udine che noi affronteremo la prossima settimana, la corsa alla salvezza si restringe a un numero limitato di concorrenti. Il nostro obiettivo è restare in A2 passando per la crescita dei nostri ragazzi, veramente giovanissimi”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank