Covid, focolaio nella casa per anziani di Farini: “Nessun paziente necessita di ricovero”

Nell’ambito delle attività di monitoraggio delle residenze per anziani e dei centri per disabili, che l’Azienda Usl di Piacenza sta portando avanti con cadenza periodica da aprile, è stato rilevato un focolaio nella casa di riposo Alta Valnure di Farini.

blank

L’ultimo round di tamponi ha infatti evidenziato la presenza di 32 positivi (su 39 ospiti) e alcuni operatori.

È quindi immediatamente scattato il protocollo previsto in questi casi: gli anziani con tampone positivo sono stati posti in isolamento all’interno della struttura, i sanitari nella propria abitazione.

Alcuni degli ospiti (19) hanno quindi sviluppato una sintomatologia e, a fini precauzionali, ieri l’Azienda Usl ha inviato ieri a Farini una prima squadra Usca (Unità speciale di continuità assistenziale) per valutare più approfonditamente la situazione di 12 casi, e una seconda oggi per i restanti 7.

Nessuno dei positivi ha evidenziato la necessità di ricovero ospedaliero: le cure proseguiranno quindi all’interno della casa di riposo. Le Usca hanno già messo in calendario un’ulteriore visita domenica o lunedì per una rivalutazione complessiva dei pazienti.

L’Azienda ha inoltre avviato, insieme alla direzione della struttura, le necessarie attività di verifica, per accertare l’utilizzo corretto delle procedure e di tutti i dispositivi di protezione individuale da parte del personale.

Al fine di tutelare le persone residenti, continua intanto in tutte le residenze per anziani e nei centri per disabili l’attività di screening periodico e ove necessario l’intervento tempestivo delle squadre Usca, che non si limitano al primo contatto ma effettuano ovunque una complessiva e continua presa in carico dei problemi di salute degli ospiti e dei lavoratori.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank