Sarà l’imprenditrice Nadia Bragalini a rappresentare Piacenza alla prestigiosa tavola rotonda nazionale sulla parità salariale

Ci sarà anche l’imprenditrice piacentina Nadia Bragalini, “ambassador” della nostra provincia presso Le Città delle Donne (progetto pensato e realizzato dagli Stati Generali delle Donne per mettere il talento femminile al servizio della comunità) e presidente del locale Gruppo Terziario Donna di Confcommercio, tra le relatrici della tavola rotonda “on line” di valenza nazionale che si terrà il 10 novembre sul tema della parità salariale fra generi.

blank

L’incontro, che avrà inizio alle 18 su piattaforma digitale, vedrà la partecipazione dell’onorevole Chiara Gribaudo (deputata e componente della XI Commissione parlamentare Lavoro pubblico e privato) e sarà incentrato sul Testo unificato, approvato il 26 ottobre 2021 in Senato, per sancire la parità salariale e la certificazione della parità di genere per le imprese.

Con il via libera della Commissione Lavoro del Senato il Testo unificato è diventato legge dello Stato e permetterà di superare il divario retributivo uomo-donna (che ogni anno costa all’Italia circa l’8 per cento del Prodotto interno lordo) grazie a una serie di modifiche e integrazioni al “Codice sulle pari opportunità tra uomo e donna”, con particolare riferimento all’ambito lavorativo.

Il disegno di legge è stato approvato dalla Camera dei Deputati il 13 ottobre ed è stato licenziato dalla Commissione Lavoro al Senato il 20 ottobre.

“Prendendo spunto dal tema dell’incontro – commenta Bragalini – ricordo che le donne rappresentano più della metà della popolazione mondiale. Ma se guardiamo ai luoghi della rappresentanza pubblica, della politica, della stampa, della magistratura, dell’università e dell’impresa la domanda che viene da porsi è: dove sono le donne? Questa tavola rotonda costituisce un ulteriore tassello per ragionare su cosa sia stato fatto e quanto ancora rimanga da fare per giungere a una società in cui a nessuna donna sia negata la possibilità di crescere, formarsi e trovare una propria strada professionale o imprenditoriale appagante”.

L’iniziativa (dal significativo titolo “In Italia un passo avanti è stato fatto. Come reagirà il sistema delle imprese?”) rientra fra gli eventi collegati all’Equal Pay Day, la giornata simbolica dedicata alla sensibilizzazione sul divario retributivo di genere. Negli Stati Uniti questa data simboleggia fino a che punto nell’anno una donna deve lavorare per arrivare a un guadagno medio pari a quello di un uomo.

A coordinare gli interventi sarà Isa Maggi (presidente di Fondazione Gaia e dello Sportello Donna nonché coordinatrice degli Stati Generali delle Donne) mentre l’intervento dell’onorevole Gribaudo sarà introdotto da Mirella Ferlazzo. Prenderanno poi la parola Luciana Ferrone (imprenditrice del settore trasporti), Annamaria Schirru (imprenditrice agricola e referente di “Donne in campo”), Laura Gori (Benefit Corporation Founder & Advocate), Viviana Vignandel (imprenditrice nel settore dell’agriturismo), Anita Falcetta (imprenditrice e referente di Women of change Italia) e Anna Manca di Alleanza delle Cooperative.

“Sarà un’occasione di confronto fra donne impegnate nei più svariati ambiti del sociale, della politica e dell’imprenditoria. – sottolinea Bragalini – Sono orgogliosa di rappresentare il mio territorio e e di farmi portavoce delle donne piacentine che credono e si battono per il giusto riconoscimento del proprio lavoro e dei propri valori”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank