Richiedenti asilo a Gropparello, residenti esasperati: “Aggressioni e disordini, situazione senza controllo”. Al via una raccolta firme – AUDIO

blank

Una raccolta firme per chiedere alle autorità un intervento concreto contro il degrado. L’iniziativa è di un gruppo di residenti di Gropparello, nello specifico in via Ettore Rosso. La situazione è riassunta da Andrea Vallavanti, portavoce. Al centro delle polemiche una palazzina in cui risiedono alcuni richiedenti asilo.

blank

Radio Sound blank blank blank

“La situazione era già difficile da tempo, ma l’apice lo abbiamo raggiunto il 29 giugno scorso. Dal secondo piano di un condominio alcuni hanno iniziato a lanciare valigie, suppellettili e oggetti. Poi sono iniziate le aggressioni e una sassaiola. I residenti locali sono scesi in strada cercando di riportare la calma chiamando anche le forze dell’ordine. Tre settimane prima, ho assistito coi miei occhi a un’altra aggressione. Non abbiamo nessun problema con i richiedenti asilo: nella zona di Gropparello c’è anche un altro gruppo che non crea alcun disagio. Il punto è che nessuno si occupa di questo gruppo di via Ettore Rosso. Chi coordina l’altro gruppo invece si impegna a creare una buona integrazione. Non è razzismo, chiediamo solo il rispetto delle regole”.

“Abbiamo incontrato il sindaco che però ci ha detto che la vigilanza e l’ordine pubblico del paese non sono di sua competenza: questo è molto strano, in realtà ci sono delle competenze oggettive. Noi chiediamo controllo, non azioni di polizia. Questi soggetti fanno i loro bisogni di fronte ai passanti, i residenti sono esasperati”.

“Se nessuno si occupa di questo gruppo, l’unica soluzione è sgomberare lo stabile perché abbiamo il diritto di vivere in tranqullità”.

RANCAN E OSTELLARI (LEGA): “NEI PROSSIMI GIORNI INCONTRO COI RESIDENTI E INTERROGAZIONE IN PARLAMENTO”

“Siamo vicini alla comunità esasperata di Gropparello (Piacenza), che ha raccolto 200 firme fra i residenti di un quartiere degradato dalla presenza violenta e molesta di stranieri che, fra grida, risse e insulti stanno rendendo impossibile la vita agli abitanti di via Ettore Rosso. Come Lega ci stiamo organizzando per andare nei prossimi giorni ad incontrare i residenti e raccogliere le loro denunce”. E’ quanto promettono il capogruppo regionale della Lega ER, Matteo Rancan, e Andrea Ostellari, nuovo Commissario Lega Emilia e Presidente della commissione Giustizia del Senato, che puntano l’indice contro il governo centrale: “Sorprende che mentre in Emilia-Romagna accadono episodi di degrado come questo a cui si aggiungono, in tutto il Paese, aggressioni a forze dell’ordine, rivolte contro gli agenti nelle carceri e allarmanti notizie di cronaca nera, il governo pensi a smantellare i decreti sicurezza, che hanno potenziato gli strumenti contro il crimine e hanno fornito più tutele alle Forze dell’ordine, vero orgoglio italiano perché tutti i giorni lottano con coraggio, ma soprattutto senza paura contro le avversità, i soprusi, le angherie e l’iniquità sociale difendendo la gente e l’onestà”.

Il senatore Ostellari annuncia inoltre che, sulla situazione di Gropparello, depositerà un’interrogazione parlamentare per il ministero dell’Interno: “Gli abitanti di una comunità così ordinata e tranquilla come quella di Gropparello, meritano di vivere sereni e senza paura. Farò presente la situazione al ministro Lamorgese che, mi auguro, vorrà rispondere e intervenire rapidamente per risolvere la situazione. Noi siamo con le persone perbene, per la legalità e contro ogni tipo di sopruso”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank