Teatro Gioco Vita, al via la nuova stagione per le rassegne “Salt’in Banco” e “A teatro con mamma e papà”

Hanno alle spalle una lunga storia, ma in ogni stagione teatrale riescono sempre a raccontare qualcosa di nuovo, in modo mai scontato, svelando prospettive inedite e riuscendo a mantenere vivo il dialogo con le giovani generazioni.

blank

Sono la rassegna per le scuole “Salt’in Banco” e la rassegna per le famiglie “A teatro con mamma e papà”, le stagioni di teatro ragazzi 2022/2023 di Piacenza firmate Teatro Gioco Vita e curate da Simona Rossi, responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione. Cartelloni proposti dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con la Fondazione Teatri, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale” e che, come tutte le attività di Teatro Gioco Vita, hanno il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna.

40 titoli, 25 compagnie, oltre 100 aperture di sipario, più di 20 percorsi educational, 4 teatri (Filodrammatici, Gioia, Municipale e Spazio Luzzati). Tra spettacoli, letture animate laboratori e percorsi di approfondimento, un teatro da vedere e un teatro da conoscere e sperimentare in prima persona.

“Salt’in banco”, Rassegna di teatro scuola, prevede spettacoli e attività educational per l’intera durata dell’anno scolastico, con appuntamenti per tutte le fasce d’età, dai nidi d’infanzia fino alle scuole superiori. Una programmazione che si svolge al Teatro Filodrammatici, al Teatro Municipale, al Teatro Gioia, allo Spazio Luzzati e anche nelle scuole.

blank

L’attività organizzativa fa capo all’Ufficio scuola e formazione di Teatro Gioco Vita, che vede al lavoro insieme a Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti (prenotazioni e rapporti con le scuole), Francesca Panese ed Elisa Groppi (biglietteria), Alex Rubin Silmo (assistente di sala). Nei teatri lo staff tecnico di cui fanno parte Maddalena Maj (direttrice tecnica e responsabile sicurezza), Marco Gigliotti (fonico e illuminotecnico) e Giovanni Mutti (macchinista).

“A teatro con mamma e papà”, Rassegna di Teatro per le Famiglie è un cartellone di appuntamenti principalmente al Teatro Filodrammatici ma anche al Teatro Gioia e allo Spazio Luzzati: da novembre a maggio rappresentazioni pomeridiane la domenica e giorni festivi oltre a due spettacoli serali.

La rassegna “A teatro con mamma e papà” e tutte le attività formative inserite nel cartellone di “Salt’in Banco” vengono svolte in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale”.

A TEATRO CON MAMMA E PAPA’

blank

Quattordici titoli, di cui 8 di produzione e 6 di ospitalità: confermando l’andamento della passata stagione, prosegue la linea di valorizzazione della Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà”.

Tra novembre e dicembre sono in cartellone tre produzioni di Teatro Gioco Vita a cui si affiancheranno due spettacoli di compagnie ospiti. Si inizia domenica 20 novembre al Teatro Filodrammatici con il ritorno di “SONIA E ALFREDO” – Un posto dove stare”, una storia di amicizia e solidarietà tratta dall’opera di Catherine Pineur.

Domenica 4 dicembre al Teatro Gioia ancora uno spettacolo di Teatro Gioco Vita: “RANOCCHIO” dall’opera di Max Velthuijs, dedicato ai bambini da 2 a 5 anni per un numero limitato di spettatori.

Si ritorna al Teatro Filodrammatici dove giovedì 8 dicembre sarà la volta di “RUMORI NASCOSTI” ispirato al libro “Lupi nei muri” di Neil Gaiman, prodotto da Teatro del Buratto e CSS Teatro stabile di innovazione del FVG: una fiaba pop-up, un abito storia, una casa di bambola, un’avventura tra le mura domestiche.

Domenica 11 dicembre ritorna a grande richiesta “IL PIÙ FURBO” – Disavventure di un incorreggibile lupo, spettacolo di Teatro Gioco Vita tratto dall’opera di Mario Ramos.

La programmazione 2022 si chiude in clima natalizio con “UN BABBO A NATALE” del Teatro Giovani Teatro Pirata: appuntamento domenica 18 dicembre.

Si riprende nel 2023 con il sempre atteso ritorno del “mago delle bolle” Michele Cafaggi, che domenica 8 gennaio sarà in scena con “CONTROVENTO” – Storia di aria, nuvole e bolle di sapone.

Con disegni di sabbia e animazioni digitali Giallo Mare Minimal Teatro ci racconterà domenica 22 gennaio “LE AVVENTURE DI PESCE GAETANO”, mentre domenica 5 febbraio sarà la volta della compagnia I Teatri Soffiati con la fiaba dark “HÄNSEL UND GRETEL”.

Domenica 26 febbraio ospiteremo il Teatro Evento con “NONNO MOLLICA” dal libro di Giorgio Scaramuzzino, che firma la regia e la drammaturgia dello spettacolo ed è anche protagonista in scena.

Domenica 12 marzo debutterà la nuova produzione 2023 di Teatro Gioco Vita: “POCO PIÙ IN LÀ” dagli albi illustrati di Suzy Lee, regia di Valeria Sacco

Ad arricchire il cartellone di “A teatro con mamma e papà” 2022/2023 due appuntamenti serali con spettacoli di Teatro Gioco Vita programmati alle ore 20.30 al Teatro Gioia, occasione per i bambini per uscire la sera per andare a teatro, proprio come fanno i grandi: venerdì 10 marzo “ANNIBALE” – Memorie di un elefante, coprodotto con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, per un pubblico dai 5 anni; venerdì 5 maggio  “CIRCOLUNA” – L’unico circoteatro d’ombre al mondo per i piccoli dai 2 ai 5 anni.

Lo Spazio Luzzati sarà luogo dedicato alla narrazione, al gioco e all’animazione. Questo grazie a due nuovi progetti firmati da Teatro Gioco Vita.

“IL BISTROT DELLE STORIE” – Racconti animati nel magico mondo dello Spazio Luzzati, sarà proposto in due versioni: “per chi gli anni li conta sulle dita di due mani” sabato 11 e domenica 12 febbraio a cura di Letizia Bravi per i bambini dai 7 ai 10 anni; “per chi gli anni li conta sulle dita di una mano o poco più” sabato 25 e domenica 26 marzo a cura di Barbara Eforo per i bambini dai 3 ai 6 anni.

“ANIMANDO LE FIGURE” – In compagnia di… Lele è un percorso di gioco e animazione delle sagome a cura di Federica Ferrari, con il coordinamento artistico di Nicoletta Garioni, per un pubblico dai 5 agli 8 anni: appuntamenti sabato 18 e domenica 19 febbraio e sabato 15 e domenica 16 aprile.

Le attività allo Spazio Luzzati sono in programma sempre dalle ore 15.30 e sono a pubblico limitato con prenotazione obbligatoria.

Per la Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” 2022/2023 abbonamenti/carnet e biglietti sono in vendita da mercoledì 8 novembre. Riproposte le formule già collaudate: lo speciale carnet grazie al quale bambini e adulti possono assistere a quattro spettacoli a scelta della stagione (per facilitare la partecipazione del pubblico, particolari facilitazioni per chi acquista più di un carnet), le riduzioni sul costo di abbonamenti e biglietti quando sono due o più i bambini appartenenti allo stesso nucleo familiare, gli sconti per i nonni e le nonne che accompagnano i nipoti a teatro. Riduzioni per gli iscritti all’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

SALT’IN BANCO

La rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” 2022/2023 si caratterizza per una proposta eclettica, tra novità e repertorio, produzione e ospitalità, divertimento e impegno, scoperte e conferme. Una pluralità di linguaggi, di contenuti, di temi, di esperienze artistiche, di voci. Una programmazione coraggiosa, per i tanti appuntamenti, per le numerose compagnie ospitate non solo italiane, per i percorsi tematici individuati, per la scelta non scontata di rivolgersi a tutte le fasce di età, dai piccolissimi dei nidi d’infanzia ai giovani delle scuole superiori. Una proposta, quella di “Salt’in Banco”, che va oltre il cartellone di spettacoli per avvicinare i giovani spettatori all’esperienza della scena anche attraverso laboratori, incontri, animazioni, giochi creativi.

Per facilitare la fruizione di teatro da parte delle scuole, confermata anche in questa stagione la riduzione sui biglietti a partire dal secondo spettacolo che viene visto dalla classe. Confermate le gratuità per situazioni particolari segnalate dall’insegnante o dalla scuola. Perché il teatro deve essere un’opportunità davvero per tutti.

La stagione 2022/2023 si inaugura con l’unico appuntamento al Teatro Municipale per un evento speciale che vede la collaborazione di Teatro Gioco Vita e della Fondazione Teatri di Piacenza: il riallestimento de “L’uccello di fuoco”, fiaba per musica, ombre e danza da “L’oiseau de feu” di Igor Stravinsky e le figure di Enrico Baj con la regia e le scene di Fabrizio Montecchi, uno degli spettacoli storici di Teatro Gioco Vita, sicuramente tra i più importanti e di successo della compagnia di teatro d’ombre (11 novembre).

Nel periodo novembre e dicembre vedremo gli spettacoli di Teatro Gioco Vita “SONIA E ALFREDO” (21 e 22 novembre), la nuova produzione 2022 “CASSANDRA” – Perché non vedono il mondo intorno a noi crollare? (24 e 25 novembre), “IL PIÙ FURBO” (12 dicembre) al Teatro Filodrammatici e “RANOCCHIO” al Teatro Gioia.

Sul fronte dell’ospitalità segnaliamo al Teatro Filodrammatici per le scuole secondarie di 1° grado e superiori “TRE” di Scena Madre, racconto delle problematiche che premono sulla vita di un nucleo familiare alle prese con il nostro complesso presente (2 dicembre) e “TE LA DO IO LA CINA”, esplorazione e narrazione a tutto tondo della cultura cinese di Sergio Basso, attore che ha vissuto e lavorato in Cina e in Italia, tra gli altri, è stato assistente alla regia di Gianni Amelio (14 dicembre).

Per le scuole dell’infanzia e primarie ospiteremo Teatro del Buratto e CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia con l’ultimo spettacolo di Emanuela Dall’Aglio “RUMORI NASCOSTI”, presentato con successo agli ultimi festival di teatro ragazzi in Italia (7 dicembre), e per entrare nel clima natalizio “UN BABBO A NATALE” che segna il ritorno a Piacenza del Teatro Giovani Teatro Pirata (19 e 20 dicembre).

La programmazione 2023 si aprirà alla ripresa delle scuole dopo le festività natalizie con le bolle di sapone di Michele Cafaggi, che presenterà lo spettacolo “CONTROVENTO” (9 e 10 gennaio, da 2 a 10 anni).

Tra le compagnie ospiti nel nuovo anno una serie di conferme: La Piccionaia con gli spettacoli “STELLE”, ultima fatica di Carlo Presotto insieme a Silvano Antonelli (16 e 17 marzo, scuole primarie) e “SPEGNI LA LUCE!”, nato da una ricerca teatrale realizzata con bambini e genitori sulla paura del buio (12 e 13 aprile, da 3 a 6 anni); Accademia Perduta/Romagna Teatri con “PINOCCHIO” (28 e 29 marzo, da 5 a 10 anni) e “IL LUNGO VIAGGIO DEL CONIGLIO EDOARDO (9 e 10 maggio, da 3 a 8 anni); Il Baule Volante con “LA BELLA E LA BESTIA” (19 e 20 gennaio, da 6 a 11 anni) e “IL TENACE SOLDATINO DI STAGNO E ALTRE STORIE”, tre racconti sul tema della diversità (27 e 28 aprile, scuole primarie). E ancora, Giallo Mare Minimal Teatro con “LE AVVENTURE DI PESCE GAETANO” (23 gennaio, da 2 a 7 anni), I Teatri Soffiati con la fiaba dark “HÄNSEL UND GRETEL” (6 febbraio, da 4 a 9 anni); Teatro Evento con “NONNO MOLLICA” con la drammaturgia e la regia di Giorgio Scaramuzzino (27 e 28 febbraio, da 3 a 8 anni); Fondazione TRG con “IN VIAGGIO CON IL PICCOLO PRINCIPE” (21 e 22 febbraio, per le scuole primarie); Fontemaggiore con “IN BOCCA AL LUPO!” (23 e 24 marzo, da 4 a 8 anni). Assente da diversi anni da Piacenza, torna il Crest di Taranto con l’ultima produzione, il divertente “GIOVANNIN SENZA PAROLE” (19 e 20 aprile, da 5 a 10 anni).

Alcuni spettacoli sono inseriti in particolari percorsi tematici, rivolti in particolare alle scuole secondarie di 1° grado e superiori.

Abbiamo quello su “Teatro e scienza” con la Compagnia del Sole: Flavio Albanese sarà al Teatro Filodrammatici con “IL CODICE DEL VOLO” dagli studi, disegni, scritti e appunti di Leonardo (14 febbraio), “L’UNIVERSO È UN MATERASSO” su Galileo e la rivoluzione copernicana (15 febbraio) e “IL MESSAGGERO DELLE STELLE” sulla storia del tempo, dal mito della creazione di Esiodo fino ad Albert Einstein (16 febbraio). Per tutto il pubblico, a partire dagli 8 anni.

Per il ciclo “Il teatro tra storia e memoria” saranno in scena in gennaio “VUOTO DI MEMORIA” del Teatro de Gli Incamminati con le compagnie deSidera e Remuzzi/Ferrari (13 gennaio) e “NONNO ROSENSTEIN NEGA TUTTO” della Compagnia Genovese Beltramo con la drammaturgia di Marco Bosonetto (26 gennaio), entrambi dedicati al Giorno della Memoria e con la proposta di incontri/laboratorio collaterali alla visione degli spettacoli; in primavera “W (prova di resistenza) di e con Beatrice Baruffini, sulla resistenza dell’Oltretorrente a Parma nel 1922 contro le squadre di Italo Balbo (21 aprile), e in maggio “RACCONTANDO IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO” ideato e interpretato da Pino L’Abbadessa, liberamente ispirato a Italo Calvino (3 maggio).

E ancora, a intrecciarsi con il percorso tra storia e memoria, abbiamo in cartellone proposte di teatro civile per le giovani generazioni: “UNA STORIA DISEGNATA NELL’ARIA” – per raccontare Rita, che sfidò la mafia con Paolo Borsellino, di e con Guido Castiglia della Compagnia Nonsoloteatro (14 e 15 marzo, in collaborazione con Libera di Piacenza, in vista della Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie); “SIAMO QUI RIUNITI” O della democrazia imperfetta”, uno spettacolo storico firmato Letizia Quintavalla e Bruno Stori che ritorna a Piacenza in una nuova edizione con l’attore Filippo Carrozzo.

Infine il percorso “Il teatro nella lingua di Shakespeare” è incentrato quest’anno sull’ospitalità dello spettacolo “A CUP OF TEA WITH SHAKESPEARE” del Charioteer Theatre, un progetto di Laura Pasetti prodotto da Teatro del Buratto che vede in scena l’attore madrelingua inglese David Remondini.

Per le scuole superiori ritornano a Piacenza I Sacchi di Sabbia, che con “7 CONTRO TEBE” concludono la trilogia à rebours sull’immaginario greco, nata dall’incontro con Massimiliano Civica, dopo “Dialoghi degli dei” di Luciano di Samosata e “Andromaca” di Euripide, visti rispettivamente nel 2021 e nel 2020 sempre al Teatro Filodrammatici.

Sempre per le scuole secondarie di 1° grado e superiori ritorna nel 2023 “CASSANDRA”, il nuovo spettacolo di Teatro Gioco Vita nel quale, sullo sfondo del racconto che emerge dalle pieghe del mito, non vediamo Troia che brucia ma una sequenza di catastrofi ambientali dell’oggi.

Sul fronte delle novità di Teatro Gioco Vita, in marzo debutterà la nuova produzione d’ombre “POCO PIÙ IN LÀda Suzy Lee, per le scuole dell’infanzia e primarie, che vede la regia di Valeria Sacco. Due nuovi progetti nasceranno poi allo Spazio Luzzati tra racconti, giochi e animazioni: “IL BISTROT DELLE STORIE” – Racconti animati nel magico mondo dello Spazio Luzzati (13 e 14 febbraio, a cura di Letizia Bravi per un pubblico dai 7 ai 10 anni, e 27 e 28 marzo a cura di Barbara Eforo per i più piccoli dai 3 ai 7 anni); “ANIMANDO LE FIGURE” In compagnia di… Lele, percorso di gioco e animazione delle sagome d’ombra nello Spazio Luzzati (a cura di Federica Ferrari, per le scuole dell’infanzia e primarie). Al Teatro Gioia andranno infine in scena i “RACCONTI DALLA FINESTRA” ideati e interpretati da Barbara Eforo, un programma di letture animate con oggetti che sarà calibrato tenendo conto dell’età dei partecipanti, suddivisi in gruppi omogenei dai 4 ai 6 anni e dai 6 ai 10 anni).

Sul fronte delle riprese di Teatro Gioco Vita rivedremo al Teatro Filodrammatici per le scuole primarie “ANNIBALE” Memorie di un elefante con la regia di Nicola Cavallari (9 e 10 marzo) e “MOUN” portata dalla schiuma e dalle onde con la regia di Fabrizio Montecchi (17 e 18 aprile); al Teatro Gioia per le scuole dell’infanzia “CIRCOLUNA” l’unico circoteatro d’ombre al mondo (dal 2 al 5 maggio).

“Salt’in Banco”, com’è consuetudine, non si limita al cartellone di spettacoli. I percorsi educational, che fanno capo al progetto “InFormazione Teatrale”, sono proposti in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Teatro Gioco Vita ha creato due filoni di proposte laboratoriali, denominati rispettivamente “ombre” e “generazioni”.

I laboratori di teatro d’ombre sono proposti per tutte le fasce di età e vedono il coordinamento artistico di Nicoletta Garioni: per le scuole dell’infanzia e primarie “TUTTI I COLORI DELL’OMBRA”, “LABORATORI TEATRALI PER L’INFANZIA” con percorsi tra ombre, oggetti e illustrazioni; per le scuole secondarie di 1° grado e superiori “L’ANIMA DELLE COSE”. Agli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie è proposta la seconda annualità del percorso di formazione “Giochi d’ombre”: “DAL CORPO ALLA SAGOMA”, corso di 20 ore strutturato in 8 appuntamenti pomeridiani all’Officina delle Ombre.

I laboratori della sezione “generazioni”, vedono progetti curati da diversi artisti: Nicola Cavallari, Beatrice Baruffini, Andrea Coppone, Letizia Bravi, Barbara Eforo, Pino L’Abbadessa. Beatrice Baruffini cura i percorsi “Istantanea” per le primarie, secondarie di 1° grado e superiori; Pino L’Abbadessa propone “CHI È DI SCENA” e “LE STRADE DEL TEATRO” per le scuole secondarie di 1° grado e superiori; ad Andrea Coppone fa capo il progetto per i ragazzi delle superiori “I miti oggi: Medea/Prometeo/Narciso”. A Barbara Eforo oltre a curare i progetti “Racconti a scuola” e “Tutti sul palco!” tiene laboratori di teatro per le scuole superiori. Letizia Bravi si occupa di laboratori teatrali intensivi e propone il progetto sulle dinamiche di genere “Il ‘gigante buono’ e altre bugie che ci raccontiamo”, sempre per le scuole superiori. A Nicola Cavallari fanno capo laboratori di teatro per le superiori.

Tra gli altri progetti proposti alle scuole, ricordiamo: “Il gioco del teatro” , incontri di introduzione ai linguaggi della scena per le scuole primarie e secondarie di primo grado; “Tutti a teatro”, incontri di presentazione sui contenuti della Stagione di Prosa (scuole superiori); “Teatrando”, incontri propedeutici o di approfondimento sugli spettacoli della Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco” (per le scuole primarie e secondarie di 1° grado); “Lo spazio del teatro” (per un pubblico dai 6 ai 18 anni).   

Importante il progetto di educazione alla legalità “Con Libera contro le mafie” in collaborazione con Libera Piacenza, che coinvolge le scuole secondarie di 1° grado e superiori, collegato allo spettacolo “Una storia disegnata nell’aria” di e con Guido Castiglia, il racconto della storia di Rita Atria che collaborò come testimone di giustizia con Paolo Borsellino.

Con le scuole superiori Teatro Gioco Vita è inoltre disponibile a concordare progetti per PTCO Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

Anche nel 2022/2023, per integrare il cartellone di spettacoli e attività educational, “Salt’in Banco” ha mantenuto alcune proposte da realizzare a scuola: nelle sedi scolastiche possono essere proposte le letture animate di Teatro Gioco Vita “Racconti a scuola” (per le scuole dell’infanzia) e la performance del gruppo teatrale InOmbra “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” (per i bambini dagli 8 ai 10 anni).

Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; scuola@teatrogiocovita.it.

Le prenotazioni per gli spettacoli stanno pervenendo numerose, alla data di ieri (26 ottobre) eravamo a quota 14.000. Alcune date risultano già esaurite e per alcuni spettacoli si stanno inserendo in calendario recite aggiuntive rispetto a quelle comunicate alle scuole a settembre.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank