Caffè al bar e shopping, tra le vie del centro si respira voglia di normalità – FOTO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Il centro storico di Piacenza riprende a vivere. Questa mattina i cittadini hanno ripreso a calcare le vie solcano il cuore della città, tra il Corso e via XX Settembre. I tavolini esterni dei bar sono tornati a ospitare caffé e spritz, davanti ad alcuni negozi si potevano già notare persone in fila in attesa del proprio turno. Numerosi gli addetti alla sicurezza “armati” di laser per rilevare la temperatura corporea dei clienti all’ingresso.

Casa di Cura

Qualche esercizio chiuso ancora c’è, ma la maggior parte degli esercenti del centro storico sono ripartiti.

Il rispetto delle norme di sicurezza è diffuso. Certo, si nota ancora qualche mascherina di troppo appoggiata in testa come un berretto o legata la collo come una sciarpa. Ma in generale pare che i piacentini stiano rispondendo in modo responsabile.

D’altra parte l’emergenza non è finita come torna a ribadire il sindaco Patrizia Barbieri.

Casa di Cura

“Sono momenti in cui voglia di normalità, entusiasmo misto a timore ed incertezza si rincorrono. Questo momento diventa davvero importante per ridare certezze agli operatori economici. Gli ultimi giorni si stanno caratterizzando per una ripartenza a cui si guarda con speranza ma anche con paura; perché se è vero che la curva epidemiologica ci consente di riavviare alcuni settori, è altrettanto vero che la riapertura funzionerà se tutti insieme continueremo a dimostrare grande senso di responsabilità”. Così il sindaco.

“Tocca a ciascuno di noi comportarsi correttamente seguendo le regole. Riprendere le attività non significa aver vinto la battaglia; tutti sappiamo che purtroppo la strada da percorrere con il virus è ancora lunga. Occorre quindi ancora il massimo impegno di tutti per non vanificare gli sforzi fino ad oggi compiuti. Insieme ce la possiamo fare, ma non scordiamo che l’epidemia non è finita e la guardia deve restare alta”.

Radio Sound
blank blank