Carabinieri nei luoghi di lavoro: in un mese e mezzo cinque impiegati in nero scoperti, 65mila euro di sanzioni elevate e dieci denunce

Piacenza 24 WhatsApp

Nell’ultimo mese e mezzo, i carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Piacenza, in stretto coordinamento con i Comandi Stazione territorialmente competenti e alla specialità forestale, hanno controllato complessivamente 26 aziende. Hanno riscontrato irregolarità in 14 di esse. Hanno trovato 5 lavoratori in nero; contestato illeciti amministrativi in materia di lavoro ed emesso verbali per violazioni amministrative (in misura ridotta) pari a 29.185 euro; effettuato 6 sospensioni di attività imprenditoriali per lavoro irregolare o per gravi violazioni in materia di sicurezza; denunciato all’autorità giudiziaria 10 titolari o amministratori di aziende tra i 33 e i 67 anni, emesso alcune prescrizioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, con ammende contestate per complessivi 37.509 euro.

Numeri, questi, che aiutano, sia pure solo parzialmente, a rendere la misura dell’impegno sviluppato dai militari nel settore della legislazione sociale. Ben più difficile è tradurre in numeri, invece, lo sforzo che, ogni giorno, viene profuso per la prevenzione degli incidenti sui luoghi di lavoro.

I controlli in provincia di Piacenza

L’attività ispettiva e i controlli sono stati effettuati a Piacenza, Monticelli d’Ongina, Vigolzone, Ponte dell’Olio, Castel San Giovanni, Borgonovo Val Tidone e Pontenure in una gelateria, un bar, alcuni cantieri edili, una ditta di trasporti, un’azienda agricola, un distributore di carburanti e un’azienda vitivinicola. Le violazioni accertate hanno riguardato l’assunzione di lavoratori in nero, alcuni sprovvisti di regolare permesso di soggiorno per motivi di lavoro, per aver adibito i lavoratori ad una mansione specifica senza la prevista formazione generale e l’idoneità alla mansione, per non aver elaborato il D.V.R. (documento di valutazione dei rischi), per aver installato dei sistemi di videosorveglianza in assenza di preventiva autorizzazione, per aver adibito al lavoro i lavoratori in assenza di visita medica preventiva, per non aver installato sistemi di protezione contro le cadute dall’alto e per non aver redatto il progetto della stabilità del ponteggio per le modifiche apportate.

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Piacenza opera in piena sinergia con i reparti territoriali e la specialità forestale, con il prioritario scopo di garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro e, più in generale, tutelare il lavoratore. Annovera, tra i suoi eterogenei compiti, la vigilanza sull’applicazione delle normative in materia di diritti civili e sociali, tutela dei rapporti di lavoro e di legislazione sociale, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e occupazione delle “categorie protette”.

Radio Sound
blank blank