“Fare rete e supportare i nostri associati per promuovere il territorio, il Consorzio Piacenza Alimentare guarda al futuro con ottimismo” – AUDIO

blank

Come ogni anno, il Consorzio Piacenza Alimentare ha organizzato un aperitivo per incontrare non solo i propri associati, ma anche le istituzioni piacentine e le associazioni di categoria. Un modo per scambiarsi gli auguri assaggiando le prelibatezze che il nostro territorio ha da offrire. Il tutto nella suggestiva e magica piazza Cavalli vestita a festa per il Natale, impreziosita da luci, immagini e musica, arricchita dai mercatini e da un’atmosfera davvero emozionante.

In questa cornice abbiamo incontrato Emanuele Pisaroni, presidente del Consorzio Piacenza Alimentare, che ci ha raccontato che aria tira in questo momento storico, migliore rispetto a un anno fa ma pur sempre delicato.

“Dobbiamo essere ottimisti perché partiamo da un prodotto importante come l’agroalimentare piacentino. Nonostante il periodo, il nostro consorzio ha visto presenze importanti nelle fiere internazionali, almeno quelle che si sono svolte: Anuga, Tuttofood, Cibus Parma, insomma il nostro lavoro è andato avanti, anche perché abbiamo cercato di adeguarci ai momenti e abbiamo pensato a sempre nuovi modi per essere vicini ai nostri associati. Abbiamo portato un cambiamento nei servizi che il consorzio può fornire alla piccola, media e alla grande azienda. Siamo un consorzio composto da grandissime eccellenze: già il Made in Italy è un ottimo punto di partenza quando si parla di fiere internazionali, il Piacentino si è imposto. Un consorzio di persone che tutti i giorni si sentono e si confrontano per portare migliorie, persone che lavorano per un miglioramento continuo. Quindi direi un bilancio positivo. Certo, qualcosa cambierà in particolare nel panorama fieristico, ma qualsiasi cosa il consorzio potrà fare per essere più vicino ai propri associati lo farà”.

“Continuando con il lavoro di promozione, non dimentichiamo iniziative importanti come Sapori Piacenza, durante la quale si parla di incoming, accoglienza. Parliamo di un progetto che conta più di 60 aziende e parlare di un territorio che fa squadra. Lavoriamo con il consorzio dei vini, con il consorzio dei salumi, abbiamo stretto un rapporto importante con Piacenza Expo. Tutte queste collaborazioni creano una squadra importante. Non dimentichiamo poi Taste Piacenza, il sito di e-commerce che permette anche di esportare i propri prodotti. L’anno prossimo presenteremo altre novità, a partire dalle partecipazioni alle fiere internazionali, cornici importanti che permettono ai visitatori di conoscere tutte le nostre specialità, a partire dall’antipasto fino al caffè, andando a coprire tutta la gamma di prodotti che il consorzio ha da offrire”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank