“Frontiera” e gli altri, serata dedicata ai corti del David di Donatello 2019

La Fondazione Fare Cinema, con il patrocinio dell’Accademia dei David di Donatello, organizza per lunedì 6 maggio alle ore 21 – presso il Cinema Politeama di Piacenza – la proiezione del cortometraggio vincitore del David di Donatello 2019 e dei corti candidati allo stesso premio. La statuetta della scorsa edizione è andata a “Frontiera” di Alessandro di Gregorio, prodotto da un giovane piacentino, Simone Gattoni

Frontiera

Della durata di 14 minuti, girato nella Lampedusa dei migranti, il corto focalizza su un adolescente al primo giorno di lavoro da necroforo e un ragazzo alla prima missione da sommozzatore, entrambi sul ponte di un traghetto diretto sull’isola. Non si conoscono, ma quando metteranno piede a Lampedusa le loro vite cambieranno per sempre: uno dovrà recuperare i corpi dei naufraghi, l’altro li dovrà seppellire, in una sorta di balletto fra la vita e la morte. Interpretato da Bruno Orlando e Fiorenzo Madonna, la sceneggiatura è di Ezio Abbate; fotografia Clarissa Cappellani, montaggio Renata Salvatore, costumi Martina Franci.

La serata offre poi l’occasione, dopo la proiezione, di un incontro-dibattito con il regista e il produttore del cortometraggio.

Oltre a “Frontiera”, verranno proiettati anche i corti candidati al David di Donatello: “Il nostro concerto”, regia di Francesco Piras; “Im Bären” di Lilian Sassanelli; “Magical Alps” di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi, “Yousef” di Mohamed Hossameldin.

La fondazione Fare Cinema

La Fondazione Fare Cinema presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini è un Centro permanente di Alta Formazione Cinematografica partecipata dall’Istituto Luce e dall’Associazione Marco Bellocchio, fondata ufficialmente a fine 2017, punto di arrivo di un lungo e appassionato percorso di formazione cinematografica iniziato a Bobbio da Bellocchio dal 1995.

La Fondazione Fare Cinema (che ha una sede amministrativa a Piacenza e sede dei corsi di formazione a Bobbio) è una realtà prestigiosa e importante per Piacenza, perché è infatti radicata nel territorio ma ha orizzonti e respiro nazionali e internazionali.

Oltre a Bellocchio, in questi anni, sono stati docenti d’eccellenza della Scuola (non più solo estiva, ma con progetti che si sviluppano nel corso di tutto l’anno) maestri del cinema come Gianni Amelio o Giorgio Diritti (attualmente a Bobbio con il suo corso di sceneggiatura e regia “Dall’idea al set” organizzato con Ecipar).

La Fondazione Fare Cinema ha infatti statutariamente nel suo dna anche la promozione della cultura cinematografica (basti pensare al Bobbio Film Festival di cui Fondazione Fare Cinema cura la direzione artistica e organizzativa in collaborazione con il comune della Val Trebbia) e questa serata realizzata con l’autorevole patrocinio dell’Accademia del Cinema David di Donatello rientra precisamente in questa mission.

Informazioni al sito www.fondazionefarecinema.it e sulla pagina Facebook “Fondazione Fare Cinema”.