La mascherina non è più obbligatoria all’aperto, ecco le nuove regole: portarla sempre con sé e indossarla nei luoghi chiusi

Da oggi l’Italia, con l’inclusione della Val d’Aosta, l’Italia diventa interamente zona bianca. E da oggi, 28 giugno, decade l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. Restano in vigore però alcune regole.

Quando si può togliere – A partire da lunedì 28 giugno decade l’obbligo di utilizzare il dispositivo di protezione quando si è all’aria aperta, a patto che non ci si trovi in luoghi affollati e che si riesca a garantire il giusto distanziamento sociale.

Bisognerà ancora indossare la mascherina all’interno di locali, negozi e centri commerciali. Per bar e ristoranti, come già accade tutt’ora, sarà possibile scoprire naso e bocca solo quando ci si trova seduti al tavolo. 

Anche all’interno di musei, cinema o teatri al chiuso, la mascherina andrà utilizzata anche quando è possibile rispettare il distanziamento. Negli spettacoli all’aperto invece, sarà necessaria solo quando c’è il rischio di creare assembramento.

La mascherina resterà obbligatoria su tutti i mezzi pubblici, compresi i viaggi in treno e in aereo. 

Nonostante le nuove disposizioni, il Comitato tecnico scientifico raccomanda comunque di portare sempre con sé una mascherina, così da poterla usare al bisogno. Per i soggetti considerati fragili o immunodepressi, e per chi vive accanto a loro, il consiglio invece è quello di continuare a indossare il dispositivo di protezione in ogni occasione

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank