XNL Mondo, gli spazi dell’arte in dialogo con le comunità internazionali della città

Piacenza 24 WhatsApp

Il diritto di cittadinanza culturale, l’apertura dei luoghi d’arte e cultura alle ampie fasce di popolazione che abitualmente non li frequentano, l’esperienza artistica come vettore di inclusività sociale. Sono questi i cardini del progetto XNL Mondo / Le città che non ti aspetti avviato in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, con una inedita passeggiata al museo, organizzata in collaborazione con l’associazione Mondo Aperto e la sua presidente Rita Parenti.

Hanno preso parte all’incontro oltre venti donne di lingua araba e francese che, in molti casi per la prima volta, hanno varcato la soglia di uno spazio d’arte della città. Ad accompagnarle, vestendo un ruolo di mentore più che di semplice guida, è stata l’artista multimediale Kenza Benjelloun (Casablanca, 1966), che nel suo lavoro, attraverso pittura, video e performance, alterna una serrata ricerca sulla propria individualità alla critica sociale spesso legata alla messa in discussione del pensiero unico e del discorso sul patriarcato.

In oltre un’ora di dialoghi ed esplorazioni, condotti in lingua francese e araba, gli spazi delle gallerie e le mostre sono stati abitati da sguardi, punti di vista, parole inconsuete e originali.

Radio Sound
blank blank