I giovani si supportano a vicenda sui social, grazie al progetto Youngle – AUDIO

Anche a Piacenza approda il progetto “Youngle – Social Net Skills”. Progetto mirato alla promozione del benessere nei contesti scolastici, del divertimento notturno e sui social network. Il tutto basato su percorsi di intervento sul web e sul territorio. Tale evento si innesta nell’ambito delle iniziative promosse da questa Prefettura, in sinergia con le Istituzioni locali, sul tema del disagio giovanile. Il progetto è già attivo in altre province; l’Ausl di Piacenza lo inaugurerà ufficialmente a settembre.

YOUNGLE è il primo servizio di ascolto e counseling sui più comuni social media. Un servizio rivolto ad adolescenti e gestito da adolescenti con il supporto di psicologi ed esperti di comunicazione.

Il commento di Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl. “Si tratterà di un portale per i giovani gestito dai giovani con il supporto dei tecnici Ausl. Vogliamo creare un contesto social che fornisca occasioni di confronto e supporto per i ragazzi dai 16 ai 20 anni, supporto fornito da parte di altri ragazzi. Ragazzi formati e supportati dai professionisti dell’azienda sanitaria che però agiranno in totale autonomia. Attraverso questi portali, i giovanissimi avranno la possibilità di ricevere sostegno in merito alle tematiche più delicate: dalla droga alla sessualità, passando per il rapporto con i genitori”.