Davide Garilli risponde a 100X100inmovimento: “Diffondiamo la cultura antimafiosa, non le false accuse”

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

“Apprezzabile e pienamente condivisibile l’impegno rilanciato oggi, proprio alla vigilia della drammatica strage di Capaci, dall’Associazione 100x100inmovimento, per la diffusione di una cultura antimafiosa nella società; è una necessità che avvertiamo ad ogni livello e su cui tutti siamo fortemente impegnati”. Così replica il Presidente del Consiglio comunale, Davide Garilli alle parole della presidentessa di 100x100inmovimento Rossella Noviello.

“Anche per questo motivo, è molto meno condivisibile l’infondata accusa, nemmeno troppo velata, della stessa associazione all’Amministrazione comunale di non aver mai partecipato ai significativi eventi di sensibilizzazione su un tema così rilevante che la stessa ha organizzato nel corso degli scorsi mesi“. 

“Per confutare i suoi attacchi, e per dovere di corretta informazione, ricordo che solo nel corso del 2019 sia io in prima persona sia gli Assessori Federica Sgorbati e Jonathan Papamarenghi abbiamo preso parte ad iniziative dell’associazione, così come più volte la consigliera Sara Soresi, a partire da diversi incontri all’interno del ciclo Martedì d’estate alla Biblioteca di strada”.

“Spiace che si voglia oggi negare la nostra presenza – che riteniamo doverosa – solo per dare corpo a spiacevoli quanto infondate accuse”.

“Confutare la realtà a scopo propagandistico – conclude il Presidente Garilli – non è certo il modo migliore per creare un sistema unito e determinato capace di combattere quello che è a tutti gli effetti uno dei più subdoli cancri della nostra società alla cui lotta questa Amministrazione mai si sottrarrà”.