Alluvione in Romagna, prosegue il lavoro della Croce Rossa piacentina: consegnati attrezzi per la pulizia e beni di prima necessità

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Martedì 30 maggio due furgoni della Croce Rossa di Piacenza hanno trasportato generi di prima necessità e attrezzature per la pulizia per sostenere la popolazione alluvionata della Romagna.

Sei operatori del Comitato CRI di Piacenza e due volontari del Gruppo di Protezione Civile Placentia di Rivergaro si sono recati al Centro di raccolta “beni di prima necessità” di Cesena – che è gestito dalla Croce Rossa Italiana locale assieme ad altre realtà associative – per consegnare una decina di quintali di generi alimentari, due bancali di bottiglie di acqua, trecento chilogrammi di mangime per animali domestici, diversi attrezzi per rimuovere il fango, nonché guanti da lavoro e sei cariole, a questi si è aggiunto del vestiario, dei cuscini e una indropulitrice portatile. Ogni giorno il Centro di Cesena si occupa di effettuare la distribuzione alla popolazione coinvolta.

«Nei prossimi giorni seguiranno altri viaggi verso la Romagna – spiega Michele Gorrini, delegato all’Area Emergenza e Protezione Civile del Comitato Provinciale della Croce Rossa di Piacenza – per consegnare quei beni che vengono richiesti direttamente dal Centro di raccolta: guanti da lavoro, strumenti e prodotti detergenti per la pulizia domestica. Un sentito ringraziamento è dovuto a tutte quelle aziende del territorio piacentino, a partire dalla ditta Vaportris e al Bar Pizzeria “da Luca”, all’Associazione Soroptimist Club di Piacenza e ai privati cittadini che, da quando è scattata questa emergenza, stanno supportando, attraverso la CRI di Piacenza, la popolazione duramente colpita dall’alluvione».

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank