Piacenza – Como, i biancorossi ospitano la capolista del girone A

Piacenza - Como

Un episodio, ossia il fallo di Sulijc nella ripresa del match di Novara, ha portato sia al gol del raddoppio dei locali, sia all’espulsione del giocatore di origine bosniaca, vanificando qualsiasi tentativo di rimonta dei biancorossi. Poteva essere il match della svolta: un successo avrebbe permesso agli uomini di Scazzola di scavalcare un paio di formazioni in classifica e di vivere in maniera più serena l’ultima parte di stagione. Il ko costringe i piacentini di nuovo a guardarsi le spalle. Mancano sette finali da qui alla fine del campionato. La prima delle sette fatiche biancorosse è decisamente la più impegnativa. Al “Garilli”, alle 17:30 di domenica il Piacenza sfida la capolista Como.

blank

Ascolta Piacenza – Como su RADIO SOUND con STADIO SOUND. Fischio d’inizio alle 17:30 di domenica

Pesano le tante assenze in casa piacentina

Il match, che di per sé è già parecchio complesso, è reso ancora più difficile dalle tante assenze in casa biancorossa. Non rientrerà Libertazzi, che ha comunque trovato in Stucchi un degno sostituto (lo abbiamo visto fare parate importanti anche a Novara), rimangono fuori dai giochi Marchi e Battistini, a cui va aggiunto Martimbianco. Non sarà della partita nemmeno lo squalificato Sulijc. L’unica buona notizia per il tecnico è il rientro di Cesarini, che andrà a posizionarsi dietro alla punta De Respinis, che è a caccia di riscatto dopo l’opaca prova di Novara.

Como, una macchina da gol

La compagine guidata da Giacomo Gattuso guida la classifica con un punto di vantaggio sul Renate (ma anche una gara in meno). Un primato legittimato dalle 43 reti messe a segno dai Lariani. A vestire la maglia biancoblù c’è anche il miglior marcatore di lega, il 25enne  Michele Gatto che guida la classifica con 12 centri. Il Como ha comunque vissuto una piccola flessione nelle ultime 4 gare in cui sono arrivate due sconfitte e solo 4 punti in classifica. Mercoledì è caduto in casa per mano dell’Albinoleffe e dovrà subito tornare a correre per evitare sorpassi in vetta.

La probabile formazione del Piacenza

Stucchi, Simonetti, Corbari, Tafa, Pedone, Palma, Galazzi, Visconti, Gonzi, Cesarini, De Respinis

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank