Pallanuoto, i risultati della Kosmo

Pallanuoto, i risultati della Kosmo.

UNDER 17
KOSMO TRS – BRESCIA WATERPOLO = 15 – 13 (4-3/3-3/3-1/5-6)
KOSMO TRS: Bosi, Fox 2, Farina L., Rossetti 3, Farina P. 2, Sacco, Silva 2, Mantovani 1, Migliari, Barilati 2, Campolunghi, Dodici 3, Bertuzzi. All. Rojdestvenskiy

BRESCIA WATERPOLO: Stella, Zavaglia 4, Subri, Midolo 2, Stabiumi 1, Sgrò, Sossi, Bresciani, Nervi 1, Facchinetti, Cicognini, Ferrari 5, Monticelli. All. Castellani

La Kosmo soffre più del previsto per aver ragione del Brescia Waterpolo che, a dispetto dello zero in classifica, ha tenuto testa ai piacentini per tutta la gara. I ragazzi in calottina bianca hanno contribuito a tenere in partita gli avversari soprattutto nei primi due tempi, quando i numerosi errori in fase conclusiva (ben sette fra pali e traverse da posizioni favorevoli!) hanno impedito ai ragazzi di mister Vadym di prendere il largo e gestire con maggior tranquillità il risultato.

Questo ha permesso ai bresciani di prendere coraggio e, con un gioco aggressivo spesso un po’ al limite del regolamento, di imbrigliare le trame offensive dei padroni di casa. Ma veniamo ai fatti salienti di cronaca che vedono la Kosmo partire con buon piglio e sbloccare subito il risultato con un bel tiro di Pietro Farina.

I raddoppio è opera di Fox la cui conclusione non lascia scampo a Stella. Come già detto i piacentini sprecano molte occasioni, ne approfitta il Brescia per accorciare con Zavaglia. Il gol del 3 a 1 è opera di Dodici bravo a schiacciare in gol una bella assistenza di Rossetti. A 2’ dalla fine attacco ospite, tiro senza pretese di Ferrari, doppia deviazione che spiazza l’incolpevole Bosi. Doppia occasione per la Kosmo, ma prima la traversa dice di no a Fox e poi Stella neutralizza su Barilati.

Capovolgimento di fronte ed è ancora Ferrari a segnare con un alzo e tiro che ai più è sembrato all’interno dei 5 metri. Sul finire del tempo Barilati si inventa un tiro la cui parabola si insacca alle spalle di Stella, 4 a 3. Stesso copione nel secondo tempo, palo di Dodici su assist di Mantovani e sul capovolgimento di fronte Brescia sfrutta l’uomo in più e pareggia con Zavaglia.

Altro palo della Kosmo con Rossetti prima del gol del 5 a 4 di Barilati ben imbeccato dallo stesso Rossetti. Ennesima Traversa di Fox prima del 5 a 5 segnato ancora da Zavaglia con i bresciani bravi a sfruttare l’uomo in più. Il pendolino Fox va in fuga, scarica su Barilati che serve Dodici, bella rovesciata del boa e gol del 6 a 5. Azione in fotocopia con Fox che plana sull’acqua, serve Barilati che va alla conclusione e supera l’estremo ospite per il 7 a 5.

A meno di 1’ dalla fine del parziale nuova situazione di uomo in più per Brescia che Nervi finalizza segnando il 7 a 6. Inizia il terzo tempo, superiorità numerica per gli ospiti che implacabili segnano con Zavaglia e agguantano il 7 a 7. A metà tempo viene fischiato un fallo dubbio a Fox che chiede spiegazioni al direttore di gara il quale, inspiegabilmente, estrae il cartellino rosso e lo espelle. Reazione rabbiosa della Kosmo per il torto subito e, sfruttando l’uomo in più, va a segno con Silva e Pietro Farina.

Proprio allo scadere Rossetti serve Silva che scaraventa alle spalle di Stella il 10 a 7. Partita finita? Neanche per idea, dopo solo 15” del quarto tempo disattenzione difensiva della Kosmo e Ferrari è bravo a girare in porta il 10 a 8. Passano 40” e Dodici ruba palla a metà campo serve Rossetti che, solo davanti a Stella, lo supera con un pallonetto millimetrico. L’11 a 9 è opera di Midolo abile a ribattere in rete una respinta di Bosi. Vanno a segno ancora due volte Rossetti per la Kosmo e Ferrari su rigore per Brescia. Mancano 4’ al termine e Mantovani in proiezione offensiva, ben imbeccato da Bosi, avanza fino ai cinque metri e tira insaccando alle spalle dell’incolpevole Stella, 14 a 10. Brescia non ci sta, conquista un fallo ai cinque metri e Ferrari tira direttamente insaccando il 14 a 11.

Segnano ancora gli ospiti con Stabiumi e Midolo, sfruttando le superiorità numeriche, e si portano a meno uno quando mancano 2’ e 30” alla fine. La Kosmo stringe i denti e sostenuta dal suo pubblico profonde l’ultimo sforzo. A 1’ e 54” dalla fine superiorità numerica per i padroni di casa, Rossetti serve Dodici che segna il 15 a 13. I piacentini difendono il vantaggio rintuzzando gli attacchi bresciani e a 15” dalla fine la parata di Bosi ne spegne definitivamente le speranze di riagguantare il risultato. Arbitraggio alquanto confusionario, le decisioni del signor Proietti hanno spesso lasciato interdetti giocatori e tecnici. Il 10 marzo la Kosmo ospita il forte Vigevano alla Raffalda.

HABA WABA

Esordio stagionale per i Kosmoboys di mister Cagnani di scena a Brescia nel primo raggruppamento Haba Waba. Manifestazione non agonistica per i ragazzi che muovono i primi passi nel mondo della pallanuoto. Ma è chiaro che, anche se lo spirito è non agonistico, quando si scende in acqua la voglia di misurarsi con l’avversario e cercare di prevalere è naturale. Cinque mini partite belle ed intense che hanno visto i nostri ragazzi uscire vittoriosi tre volte contro due sconfitte. Buoni i miglioramenti mostrati dai ragazzi al secondo anno di esperienza, mentre i nuovi si stanno già integrando nel gruppo. Il lavoro svolto da settembre ad oggi sta già dando i primi frutti e la partecipazione a questi tornei permetterà di crescere, prendendo confidenza con il clima partita e misurandosi con le altre squadre.
La prossima tappa è prevista i 14 aprile a Monza.

MASTER

KOSMO TRS +30 – SDM +30 CAN MASTER = 6 – 5
KOSMO TRS: Pasqualato, Mereni, Raguseo, Dondero, Cagnani, Badini, Felissari 4, Uccelli, Lavelli, Alessandrini, Previdi, Iachetti 1, Bartiloro 1.
SDM +30 CAN MASTER: Bennardino, Belesis 2, Moscuzza, Marino 2, Rigo 2, Rosato, Colombelli, Scilletta, Degli Innocenti, Longanesi e Scollo.

Bella prestazione della squadra Master che si impone 6 a 5 contro la prima della classe SDM +30 Can Milano. Partita entusiasmante giocata punto a punto che ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso fino alla fine. La voglia di vittoria dei piacentini ha avuto a meglio anche se i milanesi non hanno certo demeritato.

Prestazione maiuscola di Felissari che con 4 gol è stato il miglior marcatore dell’incontro, anche se va sottolineata la prova corale di tutta la Kosmo. Buona partita anche per il milanesi, con Belesis, Marino e Rigo che si sono equamente suddivisi le marcature. Con questo successo la Kosmo si piazza temporaneamente al terzo posto in classifica in coabitazione con Como Nuoto +40. La prossima gara sarà in trasferta contro Pallanuoto Milano +30 il 4 marzo.

UNDER 20

KOSMO TRS – SPORTING LODI = 3 – 17 (0-2 /1-9/1-3/1-3)
KOSMO TRS: Bosi, Fox, Cocconi, Rossetti 1, Farina 1, Pennini, Campolunghi, Mantovani, Faccini, Lombardi, Colombi, Barilati.
SPORTING LODI: Pellegri, Pezzetti, Franchi 4, Carpanzano 3, Zecca 1, Arigliano, Rossi 1, Angiulli, Vigotti 1, Novasconi 3, Roveda 4, Bianco, Baggi Necchi.

A voler vedere il bicchiere mezzo pieno, rispetto all’andata in cui la Kosmo perse per 25 a 1 sostanzialmente senza mai entrare in partita, la gara di ritorno (fatta eccezione per i secondo parziale) ha evidenziato una bella crescita dei piacentini che hanno provato a giocarsela alla parti con la compagine lodigiana.

Formazione quest’ultima sicuramente più matura ed attrezzata per la categoria come testimonia il risultato finale. Primo tempo equilibrato con gli attacchi di Lodi che si infrangono sul muro eretto da Bosi. L’estremo difensore locale deve capitolare solo due volte sulle conclusioni di Novasconi e Franchi.

Secondo tempo da dimenticare, troppi errori dei piacentini che innescano le controfuge dello Sporting che va a segno con tre volte con Roveda, 2 con Crapanzano e una ciascuno Franchi, Rossi, Vigotti e Novasconi. Per i ragazzi in calottina bianca è Farina a trovare la via del gol. Terzo tempo più equilibrato con parziale di 3 a 1 per gli ospiti grazie alle marcature dei soliti Crapanzano, Novasconi e Roveda per i lodigiani e di Rossetti per la Kosmo. Quarto tempo in fotocopia, segna due volte Franchi e una Roveda, il gol del boa Colombi per i piacentini rende meno amara la sconfitta. Ancora in evidenza Bosi, bravo ad opporsi in più di un’occasione alle conclusioni degli avversari. Lunedì 25 febbraio altro difficile impegno per la Kosmo che farà visita a Busto allo Sport Managment.