Educazione alla campagna amica, insegnare fin da piccoli il valore del vero cibo: Coldiretti coinvolge 1200 studenti – AUDIO

Sono oltre 1.200 gli studenti piacentini – dalle scuole d’infanzia alle secondarie – che quest’anno scolastico verranno coinvolti nel progetto di Educazione alla Campagna Amica intitolato “Acqua, Terra, Sole”. Gli Elementi del buon cibo e dell’agricoltura sostenibile”. Il progetto nasce dall’anima femminile di Coldiretti, Coldiretti Donne Impresa, in stretta collaborazione con Coldidattica.

blank

“L’obiettivo principale delle attività che da più di vent’anni vedono l’impegno di Coldiretti nelle scuole– afferma il Direttore di Coldiretti Piacenza Roberto Gallizioli– è la creazione di percorsi educativi volti a favorire il consumo consapevole, la corretta educazione agro-ambientale e la scoperta del territorio”.
Il progetto rientra nel più ampio impegno di Coldiretti per la costruzione di una filiera agricola tutta italiana: formare consumatori consapevoli del patrimonio agricolo ed enogastronomico del proprio territorio, infatti, dà un contributo fondamentale allo sviluppo dell’agricoltura, settore primario per l’Italia.

“Oggi – hanno ricordato Enrica Gobbi e Francesca Bertoli Merelli, rispettivamente coordinatrice e responsabile provinciale di Coldiretti Donne Impresa alla conferenza stampa organizzata sabato 21 gennaio al Mercato Coperto di Campagna Amica, alla presenza dell’assessore Mario Dadati e del viceprefetto aggiunto Claudio Giordano – le aziende agricole si presentano in una veste multifunzionale: producono le materie prime alla base della nostra alimentazione; le trasformano in cibi di prima qualità, in formaggi, conserve di frutta ed ortaggi, dolci e prodotti da forno, vini e bevande che portano direttamente sulle nostre tavole; offrono servizi e attività pensati per avvicinare le persone al mondo agricolo e alla natura. Le aziende sono espressione viva del territorio: ogni giorno operano nel rispetto dell’ambiente, per la conservazione dell’ecosistema locale, per la valorizzazione delle risorse culturali e per garantire genuinità e salubrità alla nostra alimentazione.

Tutte attività che Coldiretti vuole comunicare al consumatore, partendo fin dalle nuove generazioni, per divulgare la conoscenza del territorio e della stagionalità.

blank

Il nuovo format del progetto propone, oltre alle consuete lezioni in classe che già hanno avuto inizio nei giorni scorsi anche strumenti didattici, quali i webinar e strumenti esperienziali come le visite guidate e didattiche nelle aziende agricole, ma anche nelle fattorie didattiche del circuito Campagna Amica, nei punti vendita aziendali e naturalmente nei mercati contadini di Campagna Amica e nel Mercato Coperto di via Farnesiana,17 a Piacenza.

Alla conferenza stampa erano presenti alcuni rappresentanti dei partner istituzionali che da anni sostengono il progetto, ma anche partner operativi come ad esempio i gelatieri di Campagna Amica e l’associazione degli Apicoltori Piacentini che da anni affiancano Coldiretti negli interventi in classe.
E’ stato anche presentato il materiale didattico che sarà fornito agli studenti, in particolare – novità di quest’anno – l’originale e sostenibile matita che – una volta consumata – i ragazzi potranno piantare, prendendosi cura di un bellissimo vaso di timo, basilico o pomodoro.

Come da tradizione, al termine del percorso saranno gli alunni ad esprimere con un elaborato o un progetto il bagaglio di conoscenze ed esperienze acquisite nel corso dell’anno e il 24 maggio al PalabancaSport verrà organizzata la festa finale con un programma ricco di attività rivolto a tutti i partecipanti e con le premiazioni degli elaborati valutati da una giuria qualificata.

Infine, al Mercato Coperto il direttore Gallizioli si è soffermato anche sulla petizione contro il cibo sintetico promossa da Coldiretti: “Contrariamente a quanto detto da qualcuno, questa è anche una battaglia ideologica, culturale ed etica. La difesa delle nostre tradizioni e del cibo che nasce dalla terra nel rispetto dell’ambiente per noi è una priorità”.

blank

TUTTI I PARTNER DEL PROGETTO

Adiconsum, Admo, Aido, Apap, Associazione Diabetici Piacenza, Ausl, Avis, Comune di Piacenza, Coni, Consorzio di Bonifica, Consorzio Tutela Grana Padano Dop, Dietiste in Tasca, Gas Sales Bluenergy Volley, Fiab amo la bici, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Gal del Ducato, Gelaterie di Campagna Amica, Ordine dei Medici, Panificatori Piacentini, Piacenza Calcio, Prefettura di Piacenza, Politecnico di Milano (Polo di Piacenza), Provincia di Piacenza, Università Cattolica

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank