Piacenza – Brusaporto 6-1, Piacenza show al Garilli: i biancorossi trovano la terza vittoria consecutiva. Rossini: “Pensiamo sempre all’obiettivo più vicino: la prossima partita” – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Dimenticatevi della squadra senza anima e senza identità che poche settimane fa non ha trovato nessun punto per ben 3 giornate consecutive; risultati che sono costati la panchina a Massimo Maccarone. Rossini in poche settimane ha restituito a questa squadra le convinzioni per tornare ad essere protagonista in questo campionato di Serie D.

Dopo i due successi consecutivi con Ponte San Pietro e Caldiero Terme i biancorossi non lasciano scampo nemmeno alla seconda in classifica Brusaporto, superandola con un tennistico 6-1.
Mister Rossini conferma il 4-4-2 con un’unica variazione rispetto all’ultima gara: Silva torna al centro della difesa dopo i 3 turni di squalifica. Il Piacenza non parte benissimo e rischia di andare in svantaggio già dai primi minuti, ma un miracolo di Moro riesce a respingere il tiro a botta sicura di Castelli. Poi è Piacenza Show: al 13′ D’Agostino sul punto di battuta di una punizione dall’out di sinistra prova il traversone, pesca Facundo Marquez che devia di testa e mette a segno il suo primo gol in maglia biancorossa.

Successivamente, al minuto 25′, il binomio D’Agostino-Marquez è ancora decisivo: Kernezo recupera la palla, serve il numero 31 che poi chiude uno splendido triangolo con l’attaccante argentino e calcia in diagonale, trovando il suo quarto gol in 3 partite e la rete del momentaneo 2-0. I biancorossi, però, non sono sazi e dopo appena 2′ Kernezo sfrutta un errore difensivo degli avversari e si invola verso la porta in solitaria, viene messo giù dall’estremo difensore e il direttore di gara non esita a fischiare il calcio di rigore: Gerbaudo sul dischetto spiazza Passeri e fa 3-0. Sul finale del primo tempo il Brusaporto prova ad accoriare le distanze, Valenti entra in area, Andreoli commette fallo e l’arbitro fischia il secondo rigore del match. Castelli calcia perfettamente e beffa Moro. Le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 3-1.

Il secondo tempo inizia senza cambi e lo spettacolo non si fa attendere: ancora Piacenza che trova il quarto gol al 50′ con un bellissimo tiro in diagonale del giovanissimo Bassanini, il classe ’06, che è passato da essere un innesto obbligato a essere un solido titolare per Rossini, segna il primo gol con i biancorossi. Il Brusaporto prova ad accorciare di nuovo le distanze, ma senza successo, grazie al bel lavoro difensivo dei padroni di casa, e al 62′, grazie ad una super azione personale di Baudouin e grazie alla freddezza sottoporta di Gerbaudo, che trova la doppietta personale, il Piacenza segna il suo quinto gol del match.

Nel finale i gialloblu cercano disperatamente il secondo gol e il Piacenza lavora perfettamente in fase difensiva e che all’88’ trova il un altro gol con una super azione di Andreoli che viene messo giù in area, il direttore di gara fischia il terzo rigore del match, secondo per i biancorossi: Recino, appena rientrato dall’infortunio, dal dischetto non sbaglia e infila il sesto.

Finisce 6-1 per il Piacenza e ora la vetta non è più così lontana, ma è un obiettivo concreto e più che abbordabile. Ora i biancorossi sono al quinto posto in classifica a -6 dalla capolista Arconatese. Prossimo appuntamento Domenica 3 dicembre Clivense – Piacenza dalle 14:30.

Le parole di Rossini ai microfoni di Radio Sound

La partita

Primo tempo

Fischio d’inizio al “Garilli”! Piacenza in classica divisa biancorossa, ospiti in completo gialloblu.

2′- Moro subito decisivo! Dopo un’azione rocambolesca al limite dell’area, Valenti serve Castelli che è solo davanti alla porta; al numero 9 basta solo appoggiarla in porta, ma Moro salva sulla linea. Piacenza entrato male in partita.
6′- Ripartenza del Piacenza che recupera molto bene il pallone, Facundo Marquez salta un uomo sull’out di destra e serve D’Agostino che spreca un rigore in movimento, facile presa per Passeri.
11′- Punizione dalla destra per i padroni di casa dopo un fallo di Consonni su Kernezo. Artioli prova direttamente in porta, Passeri respinge coi pugni.

13′- Facundo Marquez porta in vantaggio i biancorossi! Punizione per il Piacenza, D’Agostino sul pallone prova il traversone a centro area, il numero 90 si fa trovare pronto, colpisce di testa e porta in vantaggio i piacentini. Primo gol in maglia biancorossa per l’attaccante argentino.
Piacenza-Brusaporto 1-0.

21′- Il Brusaporto prova a rimettere in pari il risultato. Piacenza, che difende con 6 uomini, lavora molto bene e evita ogni tipo di pericolo.

24′- D’Agostino raddoppia! Piacenza che recupera il pallone e riparte molto bene, bellissimo 1-2 tra Marquez e D’Agostino. Numero 31 che non sbaglia e infila il momentaneo secondo gol per i biancorossi.
Piacenza-Brusaporto 2-0.

26′- Il Piacenza non si ferma più! Subito dopo il raddoppio di D’Agostino gli ospiti perdono una palla sanguinosa davanti alla loro area. Kernezo ne approfitta e si invola palla al piede verso la porta, tenta di saltare il portiere e viene messo giù: l’arbitro non ha dubbi, è rigore! Gerbaudo dal dischetto spiazza Passeri e fa il terzo. Piacenza-Brusaporto 3-0.

34′- Occasione per gli ospiti! Punizione dall’out di sinistra per il Brusaporto, Selvatico sul punto di battuta che cerca una deviazione, la trova e la palla colpisce la traversa. Brivido per i biancorossi.
41′- Giropalla per il Brusaporto che prova a infilare i piacentini che lavorano benissimo in difesa e difendono perfettamente il risultato.

45′- Rigore sul finale di primo tempo per gli ospiti! Valenti viene messo giù e il direttore di gara fischia il calcio di rigore. Castelli sul punto di battuta spiazza Moro e accorcia le distanze.
Piacenza-Brusaporto 3-1.

Finisce il primo tempo al Garilli, dominio Piacenza che ne infila 3 al Brusaporto in 20 minuti, ma gli ospiti accorciano le distanze sul finale. Piacenza-Brusaporto 3-1.

Secondo tempo

45′- Inizia il secondo tempo, nessun cambio da ambe le parti.

48′- Punizione da posizione defilata per il Piacenza, D’Agostino crossa in mezzo, Passeri blocca facilmente.

50′- Il Piacenza non si ferma più! Quarta rete per i biancorossi con il classe ’06 Bassanini che con un gran tiro in diagonale riporta i biancorossi avanti per 3 gol. Piacenza-Brusaporto 4-1.

59′- Giropalla sterile degli ospiti che sembrano essersi arresi. Il Piacenza pressa molto bene e chiude tutte le linee di passaggio.

62′- Ancora Gerbaudo! I biancorossi fanno il quinto con una stupenda azione personale di Baudouin, il difensore successivamente serve Gerbaudo che infila il portiere gialloblu e trova la doppietta personale. Piacenza-Brusaporto 5-1.

70′- Esce tra gli applausi Gerbaudo, autore di una super doppietta, spazio a Corradi.
79′- Il neo-entrato Recino prova l’acrobazia su un cross di Kernezo, palla fuori di poco.

87′- Super azione del Piacenza con Andreoli che salta un uomo, poi viene messo giù, altro rigore per il Piacenza. Recino, appena rientrato dall’infortunio, non sbaglia e fa il sesto gol del match per i biancorossi.

Finisce qui l’assedio del Piacenza! I ragazzi di Rossini ne infilano 6 ai secondi in classifica e ora si può credere alla vetta. Piacenza-Brusaporto 6-1.

Le formazioni

Piacenza (4-4-2): Moro; Iob, Baudouin, Silva, Artioli, Bassanini, Gerbaudo, Andreoli, Kernezo, D’Agostino, Marquez. All Rossini.

Brusaporto (4-3-3): Passeri; Baggi, Consonni, Seck, Beduschi, Messina, Sokhna, Valenti, Castelli, Selvatico, Invernizzi. All Patrini.

Il prepartita

Radio Sound
blank blank