Morte Giovanna Pedretti, la gogna mediatica. Lertora di Confesercenti Piacenza: “C’è una forte mancanza di educazione” – AUDIO

Morte Giovanna Pedretti
Piacenza 24 WhatsApp

Morte Giovanna Pedretti, la gogna mediatica. il ristoratore Cristian Lertora di Confesercenti Piacenza: “C’è una forte mancanza di educazione”.

Proseguono le indagini sulla tragedia che ha coinvolto la proprietaria di una pizzeria in provincia di Lodi, trovata senza vita sulle rive del Lambro. La signora era stata al centro delle cronache per la sua risposta a una recensione di un cliente che si lamentava per aver mangiato accanto ad alcune persone gay e a un ragazzo disabile. Una recensione che sarebbe falsa secondo alcuni personaggi famosi e proprio questa presa di posizione ha portato diversi utenti a scrivere sui social commenti piuttosto duri verso Giovanna Pedretti, tanto che si è parlato di gogna mediatica. L’ipotesi è che la 59enne si sarebbe tolta la vita. La donna venne ascoltata dai carabinieri sulla recensione. 

Una vicenda molto dolorosa e piena ancora di punti interrogativi che riguarda il settore della ristorazione. “Come al solito nel web c’è di tutto e di più. Soprattutto esiste una forte mancanza di educazione e soprattutto un’arroganza esagerata. La gente si crede, il signore in terra, solo perché sono dietro una tastiera o un telefonino. Credo che il rispetto e l’educazione non debba mai mancare nelle nostre vite”.

Gogna sul web, molti ristoratori lamentano la presenza di recensioni false e commenti esagerati sui social

C’è da tempo e ci sarà anche in futuro. C’è stato lo scandalo di recensioni false o di chi le acquistava. Ora con i social anche le pagine che non parlando di ristorazione, magari sono di paesi o città, ospitano a volte questi post. Bisogna tornare alla normalità e all’educazione che una volta i nostri genitori ci trasmettevano. Pensate che ci sono persone che hanno tante recensioni, poi andando nelle specifico si scopre che commentano di tutto dal Comune al benzinaio. C’è gente che tutto il giorno cerca di criticare il lavoro altrui. La trovo una mancanza di autostima. 

Come difendersi da attacchi ingiusti sul web?

Rispondere sempre e comunque, usando educazione. In particolare cercando di spiegare il problema, magari scusandosi. Poi chi legge si fa una sua idea sulla situazione. 

Radio Sound
blank blank